10 settembre 2019 - Ravenna, Sport

Olimpia Teodora finalmente la completo, ecco Dominika Strumilo: “Vorrei migliorare come giocatrice e sogno la Serie A1”

La belga reduce dal Campionato Europeo è stata accolta con calore dalla squadra e dai tifosi

È stata presentata ieri, lunedì 9 settembre, alle 14, nella bellissima cornice del Darsena Pop Up la belga Dominika Strumilo. Classe 1996 e alta 187 centimetri, la schiacciatrice è reduce da una stagione disputata in Ligue A francese con il Vandœuvre Nancy ed è cresciuta nelle giovanili dell’Asteríx Kieldrecht, con cui ha anche iniziato la carriera nel 2013 e vinto, in 3 stagioni, 3 campionati belgi, 3 Coppe del Belgio e la Supercoppa belga del 2014.

“La stavamo aspettando da un mese - ha introdotto l’incontro il Presidente Paolo Delorenzi - e siamo quindi naturalmente molto contenti di averla qui. So che ha già avuto modo di conoscere il Coach e che è stata accolta alla grande dalle compagnie quindi sono fiducioso perché vedo che si sta creando l’amalgama giusta. Dominika è giovane e va ad aggiungersi ad un gruppo già molto giovane, ma con un grande potenziale: per questo credo che potremo crescere e migliorare anche nel corso della stagione”.

Dominika si è quindi presentata, ha ricordato le sue origini polacche e le sue stagioni a Dresda e Nancy: “Sono felice di essere qui e spero di poter dare il mio contributo per raggiungere grandi risultati con l'Olimpia Teodora. Anche se non conoscevo nessuna delle mie compagne, mi son subito trovata bene con loro, oltre che con lo staff, e ieri appena arrivata mi hanno subito portato a cena a mangiare un piatto di pasta, che è tra i miei cibi preferiti. Quando ci siamo incontrati in nazionale ho potuto conoscere il Coach e ora non vedo l’ora di cominciare a lavorare in palestra. Personalmente in questa stagione vorrei migliorare come giocatrice, mentre come risultato di squadra il sogno è ovviamente la promozione, ma per raggiungerlo bisogna crescere piano piano pensando a vincere la prossima partita”.

A proposito dell’esperienza con la propria nazionale, la giovane ha raccontato: “Eravamo una squadra giovane e nessuno si sarebbe aspettato di vincere 5 partite su 6, perdendo solo contro l’Italia, nel girone, quindi possiamo essere soddisfatte del risultato ottenuto. Per quanto mi riguarda sino dispiaciuta perché la scelta dello staff è stata quella di avere rotazioni molto ridotte, quindi per me non c’è stato molto spazio”.

Sul prossimo campionato Dominika ha commentato: “Non conosco molte giocatrici di Serie A2, ma so che si tratta di un campionato difficile con tante squadre. Sarà fondamentale fare bene fin da subito per superare la prima fase e accedere al Pool Promozione e continuare a lottare per raggiungere il nostro sogno”.

Infine, invitata a descrivere tecnicamente il suo punto di forza e su cosa invece deve lavorato per migliorare, la belga ha risposto: “Penso che nel tempo si possa sempre migliorare in tutti i fondamentali, ma sicuramente credo di essere più forte in attacco e a muro, mentre devo lavorare maggiormente sulla ricezione”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019