10 settembre 2019 - Ravenna, Cronaca

Caso Berkan B: azzerati i vertici dell’Autorità Portuale

Sospesi per un anno il presidente Daniele Rossi, il segretario generale Paolo Ferrandino e il dirigente tecnico Fabio Maletti

Clamoroso sviluppo per il caso del relitto della Berkan B: il Gip Janos Barlotti, infatti, ha emesso una misura cautelare di sospensione per un anno nei confronti dei vertici dell’Autorità Portuale, che sono indagati in concorso per inquinamento ambientale, abuso e omissione di atti d’ufficio.

Come riporta l’edizione odierna de Il Resto del Carlino, i vertici vengono quindi sostanzialmente azzerati, con la misura che colpisce il presidente Daniele Rossi, il segretario generale Paolo Ferrandino e il dirigente tecnico Fabio Maletti. I 3 funzionari, assistiti dagli avvocati bolognesi Sirotti e Cavallari, verranno ascoltati per l’interrogatorio di garanzia, ma si ritiene molto difficile che il Gip opti per la revoca della misura cautelare.

A quanto pare la perizia eseguita dall’istituto zoo-profilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna, sede di Lugo, su alcune carcasse di gabbiani, avrebbe evidenziato che gli uccelli sarebbero morti a causa delle condizioni dell’acqua nei pressi del relitto, parzialmente affondato. Si attendono i risultati delle altre due consulenze tecniche, che riguardano il materiale informatico acquisito durante una perquisizione all’Autorità Portuale il 5 luglio scorso, e il campionamento delle acque e del fondale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.