15 settembre 2019 - Ravenna, Sport

Prima vittoria per il Ravenna FC: al Benelli Vis Pesaro battuta 2-1

Giovinco e D'Eramo mettono al sicuro i 3 punti nella ripresa

Prima vittoria in campionato per il Ravenna FC, che al Benelli batte la Vis Pesaro per 2-1. Ci pensa Giovinco a sbloccare la contesa con una prodezza in apertura di ripresa, poi D'Eramo al 75' mette al sicuro il risultato, realizzando la sua prima rete tra i professionisti, mentre gli ospiti trovano il gol della bandiera solo nel recupero.

I giallorossi confermano il trend casalingo contro la Vis Pesaro, mai vincente al Benelli, e si regalano una meritata vittoria che smuove la classifica e vale per Luciano Foschi la centesima in carriera in serie C.

La partita 

Dopo una fase di studio la prima occasione è per la Vis Pesaro con un colpo di testa di Gennari che svetta a centro area sugli sviluppi del primo corner della partita ma non inquadra lo specchio. Risponde il Ravenna con Purro che da 20 metri scalda le mani al portiere della Vis Pesaro. E’ lo stesso terzino ci riprova dalla distanza al 27’ costringendo alla parata in due tempi Bianchini. Al 30’ scorribanda di un Purro scatenato, il suo cross viene smanacciato dal portiere, sulla ribattuta era pronto Lora, ma il direttore ferma tutto per un fallo in attacco. Spinge il Ravenna ed al 34’ è il capitano Selleri che dopo un doppio dribbling scocca un tiro dal limite dell’area che sfiora l’incrocio per l’ultima emozione di un primo tempo abbastanza equilibrato.

Pronti via e Giovinco illumina il Benelli con una magia e realizza un goal da cineteca con un tiro al volo dai 30 metri che scende e si insacca alle spalle di Bianchini.

Il Ravenna spinge e all’ottavo entra in area con Martorelli che mette un bel pallone al centro sul quale arriva Purro, ma il suo tiro rimpallato è fuori dai pali. Al quarto d’ora pressing offensivo della Vis Pesaro che arriva per due volte al tiro sugli sviluppi di un angolo, ma la difesa giallorossa fa buona guardia. Alla mezz’ora in due minuti la partita svolta, grande occasione per gli ospiti, con il colpo di testa di Grandolfo sul quale Spurio compie un autentico miracolo. Sull’angolo il retro passaggio di Pedrelli è corto, D’eramo ci crede più di tutti e fulmina Bianchini indeciso in uscita per il raddoppio del Ravenna. Passano 5 minuti e la Vis prova a riaprirla, ma il cross di Tessiore attraversa tutta l’area senza trovare alcuna deviazione. Brivido al secondo di recupero sul colpo di testa di Lazzari che si era trovato libero in area, ma angola troppo non inquadrando lo specchio. Lo stesso Lazzari si fa prendere dalla frustrazione 30 secondi dopo colpendo Sirri a palla lontana e trovando anzitempo la via degli spogliatoi. Ci prova anche Malec all’ultimo minuto, ma Spurio chiude bene in angolo. Gennari di testa dimostra di non arrendersi e trova il 2-1 che serve solo ai fini statistici per sancire il primo goal della Vis Pesaro al Benelli. Non c’è più tempo ed il Ravenna trova 3 meritati punti che la riportano in zone di classifica più tranquille, ma soprattutto denotano un ulteriore passo avanti di una crescita già dimostrata contro il Fano.

La sala stampa

Luciano Foschi commenta così al termine della gara: “Dopo i primi dieci minuti gli abbiamo davvero concesso poco, magari non abbiamo avuto occasioni clamorose, ma abbiamo creato molte situazioni pericolose in attacco. Avevamo bisogno di vincere una partita per partire ed oggi la mia squadra ha dimostrato due cose: la prima di sapere giocare a calcio e la seconda di essere parte integrante di questo campionato. Dobbiamo prendere ancora più consapevolezza nei nostri mezzi. Se penso al margine di crescita questo deve essere un punto di partenza per noi.”

Il tabellino

Ravenna Football Club 1913 - Vis Pesaro: 2-1

Ravenna: Spurio, Ronchi, Martorelli, Nocciolini (20' st Fyda), Selleri, Purro, Sirri, Jidayi (1' st Pellizzari), Giovinco (21' st Raffini), Papa (25' st D'Eramo), Lora (32' st Sabba). A disp.: Cincilla, Grassini, Ricchi, Nigretti, Mustacciolo. All.: Luciano Foschi.

Vis Pesaro: Bianchini, Paoli, Voltan (24' st Malec), Grandolfo (37' st Tascini), Pedrelli, Lelj, Rubbo, Gennari, Misin (12' st Tessiore), Ejjaki (12' st Lazzari), Farabegoli. A disp.: Golubovic, Gabbani, Gianola, Pannitteri, Gomes, Di Nardo, Adorni. All.: Pavan.

Reti: 1' st Giovinco, 30' st D'Eramo, 45'+6' st Gennari.

Note: Ammoniti: Jidayi, Ronchi, Fyda. Espulsi: Lazzari al 45'+3' st.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019