30 settembre 2019 - Ravenna, Sport

Scherma Ravenna: quattro i qualificati per gli assoluti nazionali di spada

Si sono distinti per tecnica e tenacia

Prima prova di qualificazione regionale assoluti di spada

Ottime notizie per il Circolo Ravennate della Spada dal PalaSavena di San Lazzaro (BO), dove si è svolta, domenica, la prima prova di qualificazione regionale assoluti di spada: Emanuele Rocco, Manuele Merendi e Martina Ascani si sono qualificati per la prima prova nazionale assoluti, insieme all'atleta Alessia Pizzini, ammessa di diritto perché appartenente al gruppo dell'élite di spada della Federazione Italiana Scherma.

Gli atleti del Circolo Ravennate si sono distinti in questa prima gara di stagione per tecnica e tenacia. A partire dai qualificati che vedono sfumare i quarti di finale per un soffio – Ascani per una sola stoccata, mentre Rocco per mano dell'oro della prova- fino agli esordienti nella categoria Cadetti, Matteo Lontani, Francesco Pizzo e Cristian Montanari, che non si sono lasciati intimorire da atleti ben più esperti e grandi di loro, qualificandosi alla fase delle dirette, dando prova di ottime capacità sia sul piano fisico che su quello emotivo.

Così come Martina Bombardi e Sophia Eloisa Stella - nonostante l'alta posizione delle due atlete in classifica dopo la fase a gironi, concludono la gara a un passo dalla qualificazione-, Matteo Magrini e Alberto Ancarani.

Prossimo appuntamento dei quattro spadisti qualificati a Bastia Umbra (PG), per affrontare la prima prova di qualificazione nazionale assoluti, una delle gare più impegnative e agguerrite della stagione.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019