11 ottobre 2019 - Ravenna, Società

11 ottobre: Ravenna celebra la Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze

Rinnovata l’esposizione dello striscione arancione sul balcone del municipio

Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze

Il Comune si appresta a celebrare la “Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze” esponendo da venerdì 11 ottobre sul balcone del municipio lo striscione arancione che testimonia l’adesione alla giornata voluta dall’Onu e alla campagna “Indifesa” lanciata dall’associazione Terre des Hommes, patrocinata da Anci con la collaborazione di Fidapa BPW Italy, Uisp - sport per tutti e associazione Creattiva.

Secondo dati ONU, nel mondo vi sono 1,1 miliardi di bambine. La condizione particolare delle bambine consiste soprattutto nel potenziale che possiedono; se supportate in modo adeguato durante l’adolescenza, è per loro possibile diventare donne, lavoratrici, madri, imprenditrici, leader politiche indipendenti. Si tratta di un vero e proprio investimento sul futuro; metà del mondo può essere così un partner alla pari nel trattare le questioni del cambiamento climatico, i conflitti politici, la crescita economica, la prevenzione delle malattie e la sostenibilità globale.

L’amministrazione comunale rinnova inoltre il proprio impegno con la diffusione nelle scuole e nei locali istituzionali dei manifesti della Campagna mentre le associazioni FIDAPA e UNICEF saranno impegnate in una azione di sensibilizzazione e informazione rivolta alle scuole sui diritti dei minori e delle bambine che non sono strettamente riassumibili nei diritti dell'infanzia, ma che necessitano di un'azione di riflessione sulle differenze che il genere porta con sé.

Le parole dell’assessora all’Infanzia Ouidad Bakkali

“Ricordo – afferma l’assessora all’Infanzia Ouidad Bakkali - che il comune di Ravenna ha sottoscritto il Manifesto INDIFESA di Terre des Hommes e la nuova Carta dei diritti della bambina di Fidapa - Bpw Italy, condividendo l'importanza di promuovere una cultura del rispetto e difesa dei diritti delle bambine che in molte parti del mondo sono ancora esposte a discriminazioni e violenze. I contenuti fondamentali del Manifesto e della Carta sono inoltre oggetto di progetti formativi rivolti alle scuole e di iniziative volte alla sensibilizzazione della cittadinanza”.

Il programma

Il programma che celebra la ricorrenza Giornata proseguirà anche nei giorni successivi prevedendo per domenica 20 ottobre alle 10.30 alla Casa delle Donne in via Maggiore 120 l’appuntamento rientrante nell’ambito della rassegna Le Pioniere, domenica 20 ottobre alle 10,30 alla Casa delle donne via Maggiore 120 appuntamento con “1,2,3 …... Stelle!“ L'avventura scientifica di Margherita HacK con colazione, lettura ad alta voce e collegamento skype dalla Svezia con l'astrofisica Daria Dall'Olio.

Margherita Hack è stata una delle menti più brillanti della comunità scientifica italiana contemporanea ed è nota a livello mondiale per gli importanti studi da lei svolti nell’ambito dell'astrofisica. Prima donna a dirigere un osservatorio astronomico in Italia, ha svolto un'importante attività di divulgazione e ha dato un considerevole contributo alla ricerca per lo studio e la classificazione spettrale di molte categorie di stelle. 

"L'astronomia ci ha insegnato che non siamo il centro dell'universo, come si è pensato a lungo e come qualcuno ci vuol far pensare anche oggi. Siamo solo un minuscolo pianeta attorno a una stella molto comune. Noi stessi, esseri intelligenti, siamo il risultato dell'evoluzione stellare, siamo fatti della materia degli astri".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.