9 ottobre 2019 - Ravenna, Sanità

Prevenzione tumori. Mese rosa e Percorso azzurro 2019

Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Provinciale di Ravenna aderisce alla campagna

“Mese Rosa - Nastro Rosa” e “Percorso Azzurro”

Anche quest’anno la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Provinciale di Ravenna aderisce, con proprie iniziative, alle campagne “Mese Rosa- Nastro Rosa” (ottobre) e “Percorso Azzurro” (novembre) promosse dalla sede centrale LILT, l’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Ravenna; in proposito l’assessora alla Cultura Elsa Signorino ha dichiarato: “Sono davvero molto lieta di mettere a disposizione il palcoscenico del Rasi al servizio di un obiettivo di altissimo profilo al quale Lilt si dedica con straordinario impegno e competenza: la prevenzione di patologie oncologiche che colpiscono in particolare le donne e oggi sappiamo che possono essere sconfitte. L’arte e la cultura come straordinario veicolo di sostegno e mobilitazione per una battaglia che riguarda tutti, tutti noi”.

Le principali attività previste per il 2019 sono:

  • Domenica 13 ottobre 2019, ore 15, “Torneo di Burraco per la LILT “, che si terrà presso Casa Baruzzi – La Molinazza, Via Bastia, 86 Sant’Agata S. S.
  • Giovedì 17 ottobre, ore 20,45, Replica della commedia brillante “La maga buca sogni”, presso il Teatro Rasi di Ravenna, Via di Roma 39. La commedia è stata ideata e prodotta dagli “Amici del Pronto soccorso di Lugo, con la regia del Prof. Paolo Parmiani.
  • Venerdì 25 ottobre 2019, ore 20, Cena sana e gustosa “Legumi, cereali e altre delizie: pesce, tris di dolci” presso il Club 91, Massa Lombarda, via Borgo pescatori 1. La cena sarà preparata dagli studenti dell’Istituto Alberghiero di Cervia, sotto la direzione degli chef Prof. Stefano Faccini e Prof. Katia Sangiorgi che, insieme alla nutrizionista e biologa Prof. Laura Tabanelli, alla titolare della ditta di cereali e legumi’ Melandri Gaudenzio’ Roberta Colla Melandri ed al viticoltore biologico dr. Paolo Tabanelli, illustreranno gli ingredienti, le caratteristiche nutrizionali e le varie fasi di preparazione di ciascun piatto e dei relativi vini. La serata sarà allietata da musica dal vivo in sottofondo.
  • Venerdì 22 novembre 2019, presso il Teatro dell’Istituto Sacro Cuore, in via Emaldi 82, alle ore 20,45 spettacolo di omaggio alla luna in musica e letteratura “Oh luna. Gioventù!” con Maria Quaranta (pianoforte), Carlo Sella (attore- voce recitante), Michele Zaccarini (fagotto).

Il Mese Rosa

Il Mese Rosa è un appuntamento fondamentale nell’arco delle iniziative LILT.

L'Associazione è così fortemente impegnata nelle attività di prevenzione del tumore al seno poiché questa patologia risulta, ancora oggi, la principale causa di morbilità oncologica nelle donne.

Nonostante i nuovi casi siano in aumento, la corretta informazione, la maggiore sensibilizzazione delle donne verso la diagnosi precoce e le sempre più precise e tempestive capacità diagnostiche garantiscono, tuttavia, eccellenti risultati statistici in termini di cura e riabilitazione, con una sopravvivenza che, a cinque anni di distanza, sfiora il 90%.

Per questo la LILT si prodiga con passione ed impegno a promuovere:

  • Lo SCREENING del tumore al seno: si invitano caldamente le donne di età compresa tra i 45 e 74 anni a presentarsi regolarmente agli appuntamenti di screening mammografico, previsti dal programma regionale di prevenzione del cancro al seno.
  • COLLOQUI con un medico oncologo sulle problematiche senologiche, rivolti alle donne escluse dal programma per fascia d’età. I colloqui si effettueranno: presso le sedi del CPO (senologie) di: Ravenna, nei martedì di ottobre, dalle 13 alle 14, prenotando al numero telefonico 0544 285131; Faenza, sabato 19 ottobre dalle 10 alle 12, prenotando al numero 0546 601569, Lugo, nei giovedì di ottobre dalle 13 alle 14, prenotando al numero 0545 214199; presso l'Oncologia di Lugo: i lunedì e giovedì di ottobre ore 14 – 15, prenotando al numero 0545 214093

Il Percorso Azzurro

Il PERCORSO AZZURRO è un altro importante appuntamento LILT, destinato all’informazione ed alla prevenzione delle patologie proprie dell’apparato genitale maschile in età adulta.

A questo scopo, la LILT provinciale di Ravenna garantisce, durante il mese di novembre, a tutti coloro che vorranno usufruirne:

  • VISITE ANDROLOGICHE SPECIALISTICHE a titolo gratuito, effettuate dal dott. Vincenzo Tellarini, specialista andrologo, presso il Poliambulatorio Salus Medical Center, a Lugo in via Concordia 12, previa prenotazione telefonica al numero della Associazione LILT Ravenna.

In merito al particolare ambito della prevenzione delle patologie dell’apparato genitale dei giovani di sesso maschile, non più monitorata sistematicamente dopo la fine della visita di leva obbligatoria, la LILT Ravenna, in collaborazione con l’AUSL Romagna e gli istituti di istruzione superiore, promuove con entusiasmo:

  •  la prosecuzione del PROGETTO ANDROLOGICO negli istituti superiori e nei CFP di Lugo, nel corso del 2019/20.

Il progetto, già svolto nelle classi seconde di tutti gli istituti superiori e nei CFP di Lugo durante lo scorso anno scolastico, ha previsto una prima fase informativa rivolta ai ragazzi, al termine della quale gli studenti interessati hanno usufruito di una visita gratuita di screening, effettuata da medici specialisti andrologi.

I risultati emersi sul numero delle problematiche che coinvolgono la sfera genitale maschile evidenziano una situazione preoccupante, al punto che la LILT auspica la possibilità di estendere l’esperienza ad un istituto superiore della città di Ravenna per il 2020-21, qualora si creino le condizioni necessarie ed appaia evidente il sostegno della città all’iniziativa.

Nel primo anno di attività del Progetto Biennale Andrologico sono state effettuate complessivamente 85 visite, con i seguenti risultati: 48 nella norma (56%), 37 con patologie, pari al 44%.

Complessivamente le patologie rilevate sono state 49; per 12 giovani (pari al 14%) si sono rilevate 2 patologie.

Poco meno della metà dei ragazzi visitati presenta patologie, per fortuna, facilmente curabili, ma, diverse di queste (riguardanti circa un giovane su 3), se trascurate, possono comportare seri problemi di fertilità. Anche nelle situazioni meno gravi, è importante evitare che giovani si accorgano di avere difficoltà funzionali durante i primi rapporti sessuali, che dovrebbero invece avere un carattere di felice incontro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.