18 ottobre 2019 - Ravenna, Cronaca

Beccato a rubare una bici nel cortile dell’Istituto Tecnico Commerciale: 26enne arrestato dalla Polizia

Il giovane è stato trovato in possesso della tronchese utilizzata per tagliare la catena

La Polizia di Stato ha arrestato un 26enne brasiliano senza fissa dimora, per il reato di furto aggravato. Ieri, giovedì 17 ottobre, mattina le Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico sono intervenute in viale Berlinguer, di fronte al Palazzo Degli Affari dove era stato segnalato un giovane che stava rubando una bicicletta dal cortile della succursale dell’Istituto Tecnico Commerciale.

Intervenuti celermente sul posto gli agenti hanno individuato il giovane segnalato che si stava allontanando. Lo stesso, subito fermato, è stato identificato nel 26enne cittadino brasiliano, con precedenti penali per reati contro la persona, il patrimonio e violazione della disciplina in materia di sostanze stupefacenti.

Il giovane è stato trovato in possesso di una tronchese, utilizzata per tagliare la catena che aveva sottratto dalla rastrelliera all’interno del cortile della succursale dell’Istituto Tecnico Commerciale che aveva poi nascosto fra alcune piante perchè accortosi del sopraggiungere delle Volanti.

I poliziotti, attraverso alcuni codici di protezione apposti sulla bicicletta, sono riusciti a rintracciare la legittima proprietaria, una studentessa dell’Istituto Tecnico Commerciale, alla quale è stato restituito il velocipede.

Il 26enne è stato condotto in Questura dove è stato arrestato per il reato di furto aggravato ed è stato trattenuto nelle camere di sicurezza di viale Berlinguer in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida dell’arresto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019