1 novembre 2019 - Ravenna, Sport

L'Olimpia Teodora scaccia i fantasmi di Halloween e torna da Macerata con 3 punti

Le ravennati partono tese e cedono il primo set, ma con la solita grinta reagiscono e vincono 3-1

Fa tre vittorie su tre in trasferta la Conad Olimpia Teodora, che nel turno infrasettimanale del Girone B di Serie A2 espugna Macerata in rimonta e torna al terzo posto in classifica. Dopo un avvio con il freno a mano tirato, le Leonesse ravennati si confermano ancora una volta capaci di combattere punto su punto, tornando a casa con un successo per 3-1 e il bottino pieno.

La partita

Al fischio d’inizio Coach Bendandi presenta due novità rispetto a domenica scorsa, con Piva e Parini al posto di Bacchi e Torcolacci. Con loro in campo la diagonale Morolli-Manfredini, Strumilo posto 4, Guidi al centro e Rocchi libero. La Conad parte bene e trova due volte il break sull’1-3 e sul 5-7, ma le padrone di casa trovano il primo vantaggio sull’8-7 e allungano fino 16-10. Ravenna prova a rimontare e, grazie a un muro di Piva e a due attacchi di Manfredini, torna a -2 sul 20-18, ma nel finale la Roana non concede più nulla e chiude al secondo set point per 25-22.

Macerata parte bene anche nel secondo parziale portandosi 6-3, ma la reazione romagnola è firmata da due punti consecutivi di Piva per il 9-8. Strumilo a muro pareggia a quota 10 e l’Olimpia Teodora mette la freccia con l’ace di Piva per il 10-12. Ravenna vola sull’11-14 prima e sul 13-17 poi, ma le padrone di casa restano a contatto sul 15-17. Il break decisivo arriva sul servizio di Morolli, con cui le ospiti si portano fino al 16-22, poi, nonostante la furiosa rimonta marchigiana fino al 22-23, ci pensa Manfredini a chiudere i conti sul 22-25.

Il terzo set si apre con un 3-1 in favore di Macerata, ma la Conad sorpassa con Manfredini, che realizza ace e attacco per il 3-4. 2 ace di Rita valgono contro-sorpasso e fuga alle padrone di casa fino al 7-4, ma Guidi prima in attacco poi a muro firma il 7-6. Coach Bendandi getta nella mischia capitan Bacchi per Strumilo e il muro di Parini vale l’8-8. La Roana prova ancora a scappare sul 12-8, ma l’ace di Piva e Bacchi con muro e pallonetto firma la parità a quota 13. L’ace di Parini vale il sorpasso sul 14-15 e ancora Bacchi con un salvataggio miracoloso e 2 punti consecutivi regala alle ravennati il 14-18. Macerata non molla e trova ancora il pareggio sul 19-19, ma Manfredini mette a terra il 19-22 e al secondo tentativo le ospiti chiudono il set per 21-25.

Il quarto parziale si combatte punto su punto, le marchigiane respingono due tentativi di allungo sul 5-7 e e sul 10-12, ma la Conad trova la fuga buona grazie al turno di servizio di Piva, durante il quale le ospiti volano fino al 17-22. Ravenna non abbassa più la tensione e porta a casa set e partita con l’attacco di Manfredini per il 20-25.

Il post-partita di Coach Simone Bendandi

“Abbiamo portato a casa una bella vittoria su un campo difficile - commenta l’allenatore ravennate -, anche se io penso a noi e devo dire che non abbiamo giocato la nostra miglior pallavolo. Credo che la tensione data dalla voglia di riscatto dopo l’ultima sconfitta abbia messo un po’ di polvere nei nostri ingranaggi, ma la cosa più importante è aver confermato il nostro carattere e, nonostante non siamo contenti del livello di gioco offerto, le ragazze sono riuscite a conquistare quei tre punti che volevano fortemente. Non siamo partiti bene, ma pian piano abbiamo trovato ordine e alzato l’intensità in difesa, trovando i nostri tempi e portando a casa una vittoria fondamentale”.

“Ho scelto di ruotare qualche titolare - aggiunge Bendandi - per gestire le tre partite in sette giorni che ci portano a spendere molte energie, e devo ringraziare la società perché per un allenatore è un valore aggiunto poter contare su tante giocatrici che possono partire titolari. Lucia poi ha dato un apporto fondamentale entrando dalla panchina: ha murato, difeso, tenuto benissimo in ricezione e in attacco ha fatto vedere subito una varietà di colpi che ha messo in crisi il loro muro difesa”.

Il tabellino

Roana Che H.R. Macerata – Conad Olimpia Teodora Ravenna 1-3 (25-22, 22-25, 21-25, 20-25)

Macerata: Pomili 14, Martinelli 7, Lancellotti, Mazzon 12, Peretti 1, Smirnova 18, Pericati (L), Rita 9, Kosareva 4. N.e.: Giubilato, Nonnati, Tajè. All.: Luca Paniconi. Ass.: Michele Carancini.

Muri 6, ace 2, battute sbagliate 6, errori ricez. 4, ricez. pos 48%, ricez. perf 22%, errori attacco 20, attacco 32%.

Ravenna: Bacchi 6, Poggi, Piva 14, Canton, Strumilo 8, Guidi 6, Manfredini 25, Parini 6, Rocchi (L), Morolli. N.e.: Altini, Torcolacci, Calisesi (L). All.: Simone Bendandi. Ass.: Dominico Odelvys Speck.

Muri 8, ace 4, battute sbagliate 13, errori ricez. 2, ricez. pos 54%, ricez. perf 23%, errori attacco 7, attacco 30%.

La classifica

Regular Season Serie A2 Girone B

DELTA INFORMATICA TRENTINO 14, LPM BAM MONDOVI' 12, OLIMPIA TEODORA RAVENNA 10, ROANA CBF H.R. MACERATA 9, BARRICALLA CUS TORINO 9, ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB 8, SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO 6, SIGEL MARSALA 4, FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO 3, P2P SMILERS BARONISSI 1.

Prossimo turno

Conad Olimpia Teodora Ravenna – Futura Volley Giovani Busto Arsizio, domenica 3 novembre, ore 17, PalaCosta, Ravenna

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.