6 novembre 2019 - Ravenna, Spettacoli

Ritorno al mondo noir di Carmen con la Trilogia d’Autunno

Giovedì 7 novembre

Carmen: la seconda recita
 

“Il mondo di Carmen è una delle tante declinazioni di un ‘gran teatro del mondo’ - spiega Luca Micheletti, che ha debuttato alla regia di un’opera proprio con il titolo di Bizet e riporta in scena la sua Carmen giovedì 7 novembre alle 20.30 al Teatro Alighieri - cioè un mondo cui tutti sono chiamati a interpretare il ruolo che un destino superiore ha loro assegnato”:  un universo dominato da Carmen, ossessione di cui tutti sono preda, e che oscilla fra atmosfere noir e realismo magico, bianconero e sferzate di rosso.

Carmen (Zani - Casadio)

Si conclude così il secondo trittico della Trilogia d’Autunno di Ravenna Festival, con un cast di giovani cantanti, l’Orchestra Giovanile Cherubini in questo caso diretta da Vladimir Ovodok e il nuovo Coro Cherubini preparato da Antonio Greco e integrato con il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini”. Il Coro di voci bianche Ludus Vocalis è invece diretto da Elisabetta Agostini. Mentre Norma e Aida tornano in scena venerdì 8 e sabato 9, l’ultima rappresentazione di Carmen, a chiusura della Trilogia, è in programma domenica 10 novembre alle 16.30.  

Carmen (Zani - Casadio)

Dramma e umanità

Carmen (Zani - Casadio) “Senza nulla stravolgere del significato delle vicende e cercando anzi di coglierne l'universalità, abbiamo messo da parte colore e colorismo per concentrarci sul livello più drammatico e umano dei personaggi e dei loro percorsi: psicologie tormentate, vittime di rimossi e pulsioni elementari travolgenti, continuamente celate eppure impossibili da contenere”, continua Micheletti, già Iago nell’Otello 2018 e forte di un ricco background teatrale, tra collaborazioni con registi quali Luca Ronconi e Marco Bellocchio e riconoscimenti come il Premio Ubu nel 2011. Micheletti veste anche i panni del torero Escamillo, mentre nel ruolo protagonista Martina Belli (cui si alternerà Clarissa Leonardi nella recita di domenica). Il sergente Don José è il tenore Antonio Corianò e Micaëla è Elisa Balbo, già Desdemona nel 2018. Moralès e Zuniga sono rispettivamente Christian Federici e Adriano Gramigni, Le Dancaïre e Le Remendado sono interpretati da Rosario Grauso e Riccardo Rados. Alessia Pintossi e Francesca di Sauro sono le amiche di Carmen, Frasquita e Mercédès. Ivan Merlo è Lillas Pastia e una guida, Luca Massaroli è Andrès, Ken Watanabe un bohémien e Yulia Tkacenko una mercante. In scena anche i DanzActori Trilogia d’Autunno, mentre Lara Guidetti è assistente ai movimenti scenici. Le scene sono di Ezio Antonelli, le luci di Vincent Longuemare e i costumi di Alessandro Lai.

Info: 0544 249244 www.ravennafestival.org

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.