20 novembre 2019 - Ravenna, Economia & Lavoro

A Palazzo Rasponi Confcommercio presenta il rapporto 2019 sul mercato immobiliare a Ravenna e Provincia

Vendite e affitti in crescita, prezzi in via di stabilizzazione

Domani, giovedì 21 novembre, alle ore 10.00, presso Palazzo Rasponi (Piazza Kennedy - Ravenna) verrà presentato il ‘Rapporto 2019 del mercato immobiliare a Ravenna e provincia’, iniziativa organizzata dal Sindacato provinciale F.I.M.A.A. Ravenna e da Confcommercio provincia di Ravenna.

Alla giornata di presentazione interverranno Federica Del Conte Assessore all’urbanistica e edilizia urbana del Comune di Ravenna, Angela Zattoni Camera di Commercio di Ravenna, Mauro Mambelli Presidente Confcommercio provincia di Ravenna, Stefano Stanzani Docente Università di Bologna, Pierluigi Fabbri Presidente F.I.M.A.A.  Ravenna, Gian Battista Baccarini Presidente Nazionale F.I.A.I.P.

Le conclusioni sono affidate a Santino Taverna Presidente Nazionale F.I.M.A.A.

Moderatore Ivano Venturini Presidente F.I.M.A.A. Confcommercio provincia di Ravenna.

L’iniziativa rientra nel Progetto ‘Il Borsino Immobiliare della provincia di Ravenna: Scenari sul mercato residenziale e turistico 2019’ ed è realizzato grazie al contributo della Camera di Commercio di Ravenna.

Ai partecipanti verrà consegnata una copia del ‘Rapporto 2019 del mercato immobiliare a Ravenna e provincia’.

“La presentazione del nostro Rapporto Immobiliare della provincia di Ravenna - afferma Ivano Venturini, Presidente F.I.M.A.A. Confcommercio provincia di Ravenna - è un’occasione importante per gli oltre 170 agenti immobiliari della F.I.M.A.A che da anni mettono a disposizione le loro competenze, per contribuire a migliorare la conoscenza del mercato immobiliare a favore non solo dei fruitori, ma a beneficio di tutta la comunità.

A livello nazionale quest’anno le compravendite si attesteranno intorno alle 600.000. Il miglior risultato di questi ultimi anni che hanno visto un lento, ma costante incremento dei volumi delle transazioni immobiliari, con un valore medio unitario di euro 160.000 c.a.

Anche nella nostra provincia si registra una crescita delle vendite, dovuta ai prezzi, che hanno avuto in questi anni ribassi fino al 30% ma tendenti alla stabilizzazione (si registra dopo anni qualche intervento nuovo immobiliare), ai mutui che vengono erogati soprattutto per la prima casa a tassi mai così bassi (anche sotto 1%), agli incentivi per la casa prorogati per il prossimo anno 2020 e anche dall’incertezza che continua a serpeggiare nel nostro sistema bancario e non ultimo la notizia che qualche istituto primario applicherà tassi negativi a deposito oltre certe soglie. La casa è per i ravennati sicuramente il bene rifugio per eccellenza ed è l’investimento che nel lungo periodo ha dato i rendimenti maggiori.

Anche il mercato della locazione è in crescita. Ravenna è caratterizzata da un’altissima richiesta a fronte di un’offerta insufficiente sia per numero di posti letto, che di immobili di qualità. Le tipologie richieste vanno dalla camera per studenti, al bilocale ammobiliato, per finire all’appartamento di lusso, con affitti che vanno dai 250 euro fino ai 2.000 euro al mese. Sicuramente questo settore ha una forte potenzialità di sviluppo e di redditività, ma ancora, nel nostro territorio, questa opportunità non è ritenuta interessante/remunerativa dai possibili investitori.

L’agente immobiliare, secondo una recente indagine Doxa, gode di un’ottima considerazione in quanto 81% di chi vuole acquistare un’immobile si affida ad un’agente immobiliare, di cui il 47% con piena fiducia e il 34% con qualche titubanza.

L’obiettivo costante della FIMAA è migliorare il servizio ai nostri clienti e alla collettività, aumentando le competenze e conseguentemente la professionalità dei nostri associati. Forse non sempre raggiungiamo gli obbiettivi, ma sicuramente non smettiamo di lavorare per raggiungerli”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.