26 novembre 2019 - Ravenna, Cronaca

Chiede soldi per indicare l’autore di un furto di bicicletta e fornisce false generalità: arrestato dalla Polizia

Un 24enne tunisino nei guai dopo aver offerto un aiuto in cambio di denaro a una donna

La Polizia di Stato ha arrestato un 24enne cittadino tunisino per il reato di falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri. Nella serata di domenica una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ravenna è intervenuta in piazza Farini, dove una donna aveva subito il furto della propria bicicletta.

La donna, accortasi che ignoti avevano prelevato il proprio velocipede, chiedeva ad alcuni passanti se erano in grado di indicarle l’autore del reato e nella circostanza le si avvicinava uno straniero che le riferiva di essere in grado di fornirle informazioni circa l’autore del furto dietro pagamento di una somma di danaro.

 A tale richiesta la donna chiamava il 112 N.U.E. chiedendo l’intervento di una Volante della Questura e i poliziotti intervenuti hanno fermato l’uomo indicato dalla parte offesa. Lo straniero si è dichiarato privo di documenti di identificazione, pertanto gli agenti gli facevano declinare e sottoscrivere le proprie generalità che, da un controllo alla banca dati delle forze di polizia, sono risultate completamente sconosciute. L’extracomunitario è stato quindi condotto in Questura dove, attraverso il fotosegnalamento ed il confronto delle impronte digitali nel sistema A.F.I.S. è stato identificato per il 24enne tunisino, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e il Testo Unico dell’Immigrazione.

In ragione di ciò il giovane è stato denunciato per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel Territorio dello Stato e arrestato per il reato di falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri. Il 24enne è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida dell’arresto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.