27 novembre 2019 - Ravenna, Cronaca

Pregiudicato e ricercato: finisce in carcere

Arrestato dalla Polizia di Stato

Polizia arresta pregiudicato

La Polizia di Stato, ieri mattina, ha condotto in carcere un 33enne senegalese, per i reati di furto aggravato e tentata estorsione.

Nel corso del quotidiano servizio di controllo del territorio un equipaggio della Sezione Volanti dell’ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico ha proceduto, in viale Pallavicini al controllo di un cittadino.

Dal controllo alla banca dati delle forze di polizia è emerso che l’uomo era ricercato perché colpito da un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla Corte d’Appello di Bologna lo scorso 22 novembre.

In particolare il 33enne, già sottoposto al divieto di dimora nella provincia di Ravenna, il 10 ottobre scorso è stato arrestato per furto aggravato e tentata estorsione.

In seguito a tale episodio è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, senza però adempiere agli obblighi impostigli.

In considerazione delle reiterate violazioni commesse dall’uomo, il procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Bologna si è determinato nel richiedere alla corte l’ordinanza di aggravamento delle misure cautelari in considerazione del fatto che la condotta del 33enne è sintomatica della sua volontà di disattendere agli obblighi impostigli.

La Corte, accogliendo la richiesta del Procuratore Generale, ha disposto l’aggravamento della misura cautelare a suo tempo disposta con la custodia cautelare in carcere.

Al termine delle formalità di legge, è stato condotto dagli agenti della Volante alla Casa Circondariale di Ravenna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.