27 novembre 2019 - Ravenna, Cultura

Intrigo a Micropolis: una città e i suoi segreti

Il nuovo romanzo di Giuseppe Musca

“Intrigo a Micropolis – Le avventure di Josef K”

Si intitola “Intrigo a Micropolis – Le avventure di Josef K” il nuovo libro di Giuseppe Musca che in questi giorni arriva in libreria.

Dopo i precedenti (“La stanza del Tesoro” e “Mani sulla città”) che trattavano soprattutto le vicende che nel tempo hanno coinvolto l’autore, ora ci troviamo in presenza di un romanzo vero e proprio, a sfondo politico-giudiziario.

Copertina del libro “Intrigo a Micropolis – Le avventure di Josef K”Una trama che ruota intorno ad una città immaginaria, alle maschere e ai volti che la popolano, ai loro peccati e ai loro segreti. Una satira, di sapore pirandelliano, che gioca sulla doppiezza della città, dei suoi abitanti e del protagonista, Josef K, che ha lo stesso nome del protagonista de “Il Processo”, il romanzo di Frank Kafka che narra le vicende di un cittadino inquisito, processato, condannato e giustiziato senza che gli sia mai stato rivelato di cosa lo si accusasse. 

K è stato arruolato dalla “Catena”, una misteriosa setta politica russa, per compiere una serie di azioni spionistiche e politico-affaristiche in Italia e in molti paesi esteri. Questo lo porterà a interagire con molti personaggi a partire da alcuni notabili di Micropolis di cui svelerà segrete vicende e l’origine di molte fortune. Una storia che intreccia fatti locali con trame nazionali e internazionali incuriosendo e avvincendo.

Giuseppe Musca, è nato a Palermo e ha vissuto a Ravenna. Sposato, tre figli, un nipotino. Politico, imprenditore, scrittore e cuoco. Per SBC Edizioni ha già pubblicato “La stanza del Tesoro” e “Mani sulla città, la strana storia del dottor M”. Pagg. 190 – Euro 16.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.