1 dicembre 2019 - Ravenna, Eventi

Tra vita e palcoscenico, il nuovo spettacolo di Giacobazzi

Il 2 e il 3 dicembre al Teatro Alighieri

Lunedì 2 e martedì 3 dicembre, alle 21, appuntamento con il nuovo spettacolo di Giuseppe Giacobazzi al Teatro Alighieri
Ha fatto ridere milioni di italiani; è tra i personaggi di punta di Zelig, la fortunata trasmissione tv che lo vede fra i più amati protagonisti, edizione dopo edizione, fin dal lontano 2006; è la voce comica dei nostri tempi, capace di mescolare simpatia ed empatia mentre naviga fra i paradossi e le ironie delle grandi esperienze collettive della nostra epoca: lui è Andrea Sasdelli, in arte Giuseppe Giacobazzi, comico romagnolo doc, evidenzia la produzione. Sarà al Teatro Alighieri lunedì 2 e martedì 3 dicembre, alle 21, con il proprio nuovo spettacolo, già quasi sold-out. Noi – Mille volti e una bugia è un esilarante dialogo interiore, il racconto di venticinque anni di convivenza fra Andrea Sasdelli e il suo alias Giuseppe Giacobazzi, ovvero l’uomo e la sua maschera.
Venticinque anni di avventure ed aneddoti, situazioni ed equivoci, gioie e malinconie di un’epoca che viaggia a velocità crescente:  in un lampo si è passati dalla bottega sotto casa alle app per acquisti, dal ragù sulla stufa ai robot da cucina programmabili con lo smartphone: il tutto vissuto dall’uomo Andrea e raccontato dal comico Giacobazzi. Nato da un’idea di Fabrizio Iseppato e con la regia di Carlo Negri, Noi è uno spettacolo che con ironia e semplicità - tra una canzone inedita, molte risate e qualche momento di riflessione - cerca di rispondere a una domanda: dove finisce la maschera e dove inizia l’uomo? Un interrogativo universale, perché tutti noi conviviamo quotidianamente con una maschera.

Tag: giacobazzi

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.