3 dicembre 2019 - Ravenna, Economia & Lavoro

Assemblea annuale Confesercenti Ravenna e Cesena

Le imprese chiedono il miglioramento e il potenziamento delle infrastrutture

Assemblea annuale congiunta delle Confesercenti di Ravenna e Cesena

Si è svolta ieri, lunedì 2 dicembre, presso la Fiera di Cesena l’Assemblea annuale congiunta delle Confesercenti di Ravenna e Cesena: molto partecipato, il tradizionale appuntamento di fine anno ha visto i dirigenti dell’associazione impegnati in un confronto pubblico aperto con i due sindaci delle città di Ravenna e di Cesena, Michele De Pascale e Enzo Lattuca.

La presentazione della ricerca “La Romagna che vorrei”, condotta dal Centro Studi delle due Confesercenti territoriali su un campione di 150 imprese associate, è stata lo spunto per un’animato dibattito su diversi temi e sulle priorità emerse grazie ai dati raccolti.

Temi trattati

Argomento principale è stato il miglioramento e il potenziamento delle infrastrutture che gli imprenditori locali considerano all’unanimità il punto centrale per lo sviluppo economico, commerciale e turistico del territorio.

Si è parlato inoltre di strategie condivise per l’ottimizzazione delle risorse e di strumenti per affrontare la grande trasformazione che il mondo del commercio al dettaglio delle città sta vivendo.

I dirigenti di Confesercenti Ravenna e Cesena hanno ribadito l’importanza del ruolo della politica locale, chiamata a recepire le esigenze concrete delle imprese e ad agire, e il loro impegno a confrontarsi costantemente con l’amministrazione pubblica per lavorare nella stessa direzione e nell’interesse di tutti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.