15 dicembre 2019 - Ravenna, Cronaca

Dichiara di essere un’altra persona, ma viene tradito dell’età: denunciato

Il suo aspetto ha rivelato la verità agli agenti

Denunciato un 59enne

La Polizia di Stato ha denunciato un 59enne cittadino senegalese, per il reato di falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri.

L’altro pomeriggio a Lido Adriano, presso il centro commerciale Augusto, una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ravenna ha fermato un uomo che alla vista dell’auto della Polizia cercava di allontanarsi frettolosamente dalla zona.

I poliziotti intervenuti hanno fermato l’uomo che si è dichiarato privo di documenti di identificazione declinando le generalità di un altro uomo nato nel 1974.

Poiché l’uomo risultava non censito nella banca dati delle forze di polizia e dimostrava un’età diversa da quella dichiarata, è stato accompagnato negli uffici della Questura per la sua identificazione.

Dalle verifiche sulle impronte digitali è emerso che le esatte generalità dell’uomo erano differenti: aveva 59 anni e numerosi precedenti penali e di Polizia e non in regola con le norme del testo Unico dell’Immigrazione.

In ragione di ciò è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ravenna per il reato di falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri e per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel Territorio dello Stato.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.