16 dicembre 2019 - Ravenna, Cervia, Faenza, Lugo, Cronaca

Qualità della vita: Ravenna piomba tristemente al 39° posto. Nel 2018 era all’11°

Solo cinque anni fa era la prima in Italia nella classifica de Il Sole 24 Ore

Qualità della vita. La classifica de Il Sole 24 Ore.

E’ uscita la classifica che in molti aspettano per scoprire come si posizioni la propria provincia nella classifica sulla qualità della vita annualmente pubblicata da Il Sole 24 Ore.

Quest’anno la nostra Ravenna cade al 39° posto con 517 punti.

L’anno scorso, invece, poteva vantare un 11° posto: brutta caduta quella del 2019 che è costata alla provincia ben 28 posizioni in classifica.

La prima in Italia, anche quest’anno come quello scorso, è Milano. Sul podio salgono poi Bolzano e Trento.

Posizionamento in classifica delle province dell’Emilia Romagna

A livello regionale la prima provincia è Parma (10° posto), poi Bologna (14° posto), Rimini (17°), Modena (19°), Reggio Emilia (22°), Forlì-Cesena (25°), Ravenna (39°), Piacenza (44°) e Ferrara (64°).

Posizionamento di Ravenna per indicatori

  • Per la categoria “ricchezza e consumi” la provincia di Ravenna si colloca al 27° posto, in crescita rispetto all’anno scorso.
  • Per la categoria “affari e lavoro” Ravenna guadagna il 9° posto, anche questo indicatore rileva una crescita rispetto all’anno scorso.
  • Per la categoria “ambiente e servizi” Ravenna cade in 77° posizione posizione invece in calo rispetto all’anno precedente.
  • Anche per la categoria “demografia e società” il capoluogo bizantino segna un calo rispetto al 2018 classificandosi al 66° posto.
  • Stessa cosa anche per “giustizia e sicurezza” in cui la provincia compare al 71° posto: molto incisivo sul risultato l’elevato numero di denunce di furti in abitazione.
  • Triste il calo rispetto all’anno scorso anche in “cultura e tempo libero” che colloca Ravenna è al 23° posto.

Ravenna negli ultimi 30 anni

La classifica sulla Qualità della vita pubblicata oggi sul Sole 24 Ore, in occasione della 30° edizione dell’indagine, presenta anche un’analisi speciale con l’andamento della classifica in questi trent’anni.

Nella timeline con le prime e ultime province classificate anno per anno dal 1990 al 2019 Ravenna appare due volte:

  • nel 1990 sale sul podio come terza classificata nelle migliori province dell’anno
  • brillante risultato invece nel 2014 in cui spicca in vetta a tutte le città italiane salendo al primo posto.

Il Sole 24 Ore descrive e province dell’Emilia Romagna come “Capaci di esprimere un rinnovato dinamismo economico anche negli anni di crisi. Dall’arco alpino ci si sposta così in Pianura Padana e, in particolare, in Emilia Romagna con Parma (6 podi, 2 volte prima), Reggio Emilia, Piacenza e Ravenna al top del medagliere. L’altro è quello delle province che fanno capo a grandi capoluoghi come Bologna (tre successi), Milano (superstar degli ultimi due anni) e Firenze (una volta in testa), protagoniste di una sintesi efficace tra tradizione d’arte e cultura, spinte potenti verso l’innovazione ed effetto-traino dei grandi eventi (come l’Expo o le Olimpiadi)”.

Bolzano, Treno e Belluno al top negli ultimi 30 anni

Bolzano risulta la provincia italiana che, nel corso degli ultimi tre decenni, ha ottenuto i migliori piazzamenti nell’indagine del quotidiano economico con 15 presenze sul podio e cinque primi posti. Seguono Trento e Belluno.

Tutti i dati 2019 delle province e la serie storica dal 1990sono consultabili online da lunedì 16/12 con il tool interattivo .

qualitadellavita.ilsole24ore.com/2019

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.