12 gennaio 2020 - Ravenna, Sport

Continua la crisi del Ravenna FC, sconfitto a Reggio Emilia per 3-1

Non basta una buona prestazione al Mapei Stadium

Non basta una buona prestazione al Mapei Stadium per interrompere il periodo nero del Ravenna FC, che cede per 3-1 contro la Reggio Audace incassando la terza sconfitta consecutiva, nona nelle ultime dodici partite. Gli ospiti inizialmente giocano alla pari dei più quotati avversari, ma i padroni di casa trovano il vantaggio al 34' del primo tempo con Marchi, poi raddoppiano in avvio di ripresa, al 56', con Kargbo. Il Ravenna tenta la reazione e accorcia con Nocciolini al 64', ma al 79' Scappini chiude la partita, con i romagnoli che si ritrovano ora risucchiati in zona playout.

La partita

Prima occasione per il Ravenna con Purro che si trova a centro area sull’incursione di Papa, la sua conclusione è però centrale e non impensierisce Venturi. Giallorossi costretti subito al cambio, un contrasto a centrocampo manda KO Sirri che lascia iI posto a Nigretti con Purro che scala in difesa. Al 12’ di nuovo pericolosi gli ospiti con Purro che trova Zambataro, ma anche in questo caso la conclusione viene respinta dalla difesa granata. Risponde la Reggio Audace con una azione insistita sulla destra che porta alla conclusione Staiti, ma Cincilla para senza problemi. Al 34’ il vantaggio della Reggio Audace, punizione generosa fischiata dal limite dell’area, la parabola di Radrezza sbatte sul palo ed un ribalzo fa arrivare il pallone sulla testa di Marchi per uno svantaggio ingeneroso per quanto fin qui dimostrato dai giallorossi. Ravenna che prova subito ad pareggiare con Giovinco che scarta Venturi in uscita, ma non riesce a trovare un compagno per ribadire in rete il suo traversone. Di nuovo Giovinco su punizione dal limite trova una bella conclusione a giro, ma sta volta è il palo a smorzare l’esultanza del Ravenna. Giovinco è una spina nel fianco della difesa granata, semina il panico in area e trova Nocciolini, ma la conclusione è incredibilmente fuori dallo specchio. Giallorossi che ai punti meriterebbero il vantaggio ed invece vanno negli spogliatoi sotto di un gol.

In avvio di ripresa grossa occasione per i padroni di casa con Rossi che conclude a colpo sicuro da dentro l’area, ma Cincilla con un riflesso felino chiude la porta. Passano pochi minuti e la Reggio Audace concretizza il buon avvio con Kargbo che arpiona un pallone nell’area piccola si gira e la spedisce in fondo al sacco. Granata ora sul velluto, ci vuole nuovamente il migliore Cincilla per negare il terzo goal a Marchi scattato sul filo del fuorigioco. Foschi corre ai ripari ed opera un triplo cambio inserendo Selleri, Shaka Mawuli e Grassini per Papa, Lora e Nigretti. L’effetto è immediato e porta il Ravenna di nuovo in partita con Nocciolini che addomestica un gran pallone al limite dell’area e fulmina Venturi con un diagonale al volo al minuto 65’. Un quarto d’ora in cui il Ravenna cerca di trovare lo spiraglio giusto per impattare prima della doccia fredda: sciagurato retro passaggio sul quale si butta Scappini per il 3-1 che affossa le speranze giallorosse. Domenica contro il Fano al Benelli gli uomini di Foschi dovranno ripartire da questa prestazione, ma mostrare quel cinismo e quella precisione sotto porta per ricominciare a muovere la classifica.

Il post partita di Mister Luciano Foschi

“Abbiamo fatto la partita che abbiamo preparato, abbiamo giocato, abbiamo costruito, pur sapendo che potevamo concedere qualcosa alla Reggiana. Siamo andati sotto dopo un ottimo primo tempo su una punizione dubbia, cinque minuti dopo in una azione simile non siamo riusciti a concretizzarla. Nel secondo tempo abbiamo concesso un po’ di più in ripartenza ma abbiamo anche creato l’occasione per il pareggio. Ci deve confortare la prestazione contro una squadra che lotterà fino alla fine per il vertice, ma sappiamo che in questa categoria certi errori si pagano e noi non ce lo possiamo permettere.”

Il tabellino

Reggio Audace - Ravenna Football Club 1913 3-1

Reggio Audace: Venturi, Favalli (29' st Lunetta), Martinelli, Rossi, Spanò, Libutti, Espeche, Radrezza (20' st Valencia), Staiti (38' st Zanini), Kargbo (29' st Scappini), Marchi (21' st Zamparo). A disp.: Voltolini, Santovito, Haruna, Brodic, Muro, Galeotti. All.: Alvini.

Ravenna: Cincilla, Ronchi, Nocciolini, Purro, D'Eramo, Caidi, Sirri (11' pt Nigretti, 15' st Grassini), Giovinco, Papa (14' st Selleri), Zambataro (43' st Fiorani), Lora (14' st Shaka Mawuli). A disp.: Spurio, Ricchi, Bezzi, Mustacciolo, Jidayi. All.: Luciano Foschi.

Reti: 35' pt Marchi, 11' st Kargbo , 19' st Nocciolini, 35' st Scappini.

Note: Ammoniti: Nigretti, Rossi, Martinelli, Valencia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.