14 gennaio 2020 - Ravenna, Cultura, Spettacoli

Mikrokosmi: la rassegna dedicata della grande musica

Dal 19 gennaio al 5 aprile

10 appuntamenti dedicati alla grande musica

Organizzata dall’Associazione Culturale Mikrokosmos sotto la direzione artistica di Barbara Valli, l'edizione 2020 di “Mikrokosmi” è la ventiduesima di una stagione concertistica attesa e apprezzata dalla critica locale e nazionale, per la capacità di unire linguaggi musicali diversi tra loro in proposte di grande caratura, profondo interesse e sicuro appeal anche sui più giovani, che infatti nel corso degli anni, sempre più numerosi hanno riempito la bellissima Sala Corelli del Teatro Alighieri, la domenica mattina alle 11.

Dal 19 gennaio al 5 aprile, 10 appuntamenti dedicati alla grande musica interpretata da artisti di fama internazionale ma anche da giovanissimi talenti provenienti dall’Accademia di Imola, con la quale Mikrokosmos ha una collaborazione ormai da anni.

Il programma

  • Il 19 gennaio aprirà la rassegna il pianista Giuseppe Fausto Modugno con “Beethoven, tra etica e poesia”, una conferenza-concerto sul grande compositore in occasione del 250° anniversario della nascita. In programma le due Sonate “La Tempesta” e “Patetica”.
  • Il 2 febbraio arie d’opera e musica da camera si intrecciano con i giovani talenti Giorgia Paci (soprano) e Aloisa Aisemberg (mezzosoprano) accompagnate da Luisa Maione; Giuseppe Iacobucci (tromba) e Luna Costantini (pianoforte) in rappresentanza della Fondazione Accademia di Imola (classe di Musica da Camera).
  • Il 9 febbraio il pianista ravennate Marco Santià porterà sul palco di Sala Corelli il soprano Katia Martina con i Lieder di Tosti, Brahms, Beethoven e Alban Berg.
  • Il 16 febbraio il pianista pluripremiato Olaf John Laneri omaggia Beethoven con due Sonate e la Sinfonia n.5 nella trascrizione di Franz Liszt.

  • La mattina del 23 febbraio sarà dedicata alla musica barocca con Armonia Estense, il quartetto formato da Enrico Gramigna al violino, Giacomo Biagi al violoncello, Davide Fabbri alla tiorba e Alessandro Casali al clavicembalo. 
  • Domenica 1° marzo per la prima volta sul palco insieme il flautista ravennate Filippo Mazzoli con il pianista (ravennate di adozione) Nazzareno Carusi: le Sonate di Bach.

  • Il 15 marzo Mikrokosmi Off con il concerto dei migliori allievi della masterclass di perfezionamento (Scuola Mikrokosmos, 12-14 marzo) tenuta da Paola Leolini, soprano e vocal coach fra le più apprezzate a livello internazionale.
  • Il 22 marzo ancora Beethoven nell’interpretazione del pianista Federico Nicoletta: le 15 Variazioni e Fuga op.35 e la Sinfonia n.4 nella trascrizione di Franz Liszt.
  • Il flauto di Angela Camerini e l’arpa di Annalisa De Santis saranno protagonisti la mattina del 29 marzo con un piacevole programma da Hilse a Miyagi, Amorosi, Andres e Nino Rota.
  • Ultimo concerto in programma, il 5 aprile con il pianista veneziano Igor Cognolato: Beethoven ma anche Liszt e Schumann.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.