19 gennaio 2020 - Ravenna, Spettacoli

Primo concerto della stagione Mikrokosmi, con un omaggio al grande Beethoven

In occasione del 250° anniversario della nascita

Oggi, domenica 19 gennaio, alle ore 11 il pianista Giuseppe Fausto Modugno proporrà al pubblico di Sala Corelli -Teatro Alighieri, Ravenna - una interessante conferenza-concerto dal titolo “Beethoven, tra etica e poesia”. In programma le due Sonate “La Tempesta” e “Patetica”.

Giuseppe Fausto Modugno

Nato a Bologna, Modugno si diploma a vent’anni in pianoforte presso il Conservatorio della sua città con il massimo dei voti e la lode. A una formazione artistica e culturale di ampio respiro deve la propria attenzione verso un’interpretazione dell’attività di solista e camerista aperta a una visione a tutto campo del fenomeno musicale. Si è formato alla scuola di Franco Scala e si è laureato al DAMS presso l’Università di Bologna. Ha compiuto, tra le altre, tournées in Russia, in Germania, in Spagna, in Inghilterra, Francia, Belgio, negli Stati Uniti e in Giappone esibendosi per prestigiose istituzioni e in importanti sale da concerto. Il suo repertorio spazia dai classici ai contemporanei e nei suoi programmi ama accostare al grande repertorio pagine di compositori viventi e brani inediti, frutto di un’appassionata e continua ricerca. I suoi interessi lo portano a dedicarsi da anni alla proposta di frequentatissimi cicli di conferenze-concerto dedicati agli autori e ai problemi storico estetici del grande repertorio. In quest’attività è affiancato spesso da importanti personalità del mondo della cultura, tra le quali Massimo Cacciari, Massimo Donà, Giulio Giorello, Eugenio Riccomini, Vittorio Riguzzi. È stato molte volte ospite in veste di pianista nelle trasmissioni RAI con Corrado Augias, con il quale ha registrato sedici DVD sui grandi compositori per Repubblica e L’Espresso. È membro dell’Accademia Filarmonica di Bologna dal 1994, ne è stato per anni Consigliere Artistico e nel 2004 gli è stato conferito dalla Australian Society of Musicology and Composition il Diploma “Honoris Causa”. Infaticabile e importante anche la sua attività di organizzatore in campo musicale. È stato fin dalla nascita (nel 2004) Segretario Artistico dell’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado e con lui ne ha ideato e organizzato l’Accademia, nelle cui fila sono passati alcuni dei giovani talenti italiani più interessanti degli ultimi anni. Ha inciso per Nuova Era, Hermitage, Tactus e Concerto proponendo tra l’altro prime registrazioni assolute di inediti di Mendelssohn e Haydn. È titolare della Cattedra di Pianoforte principale presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi-Tonelli di Modena.

 

info 347.4310058

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.