19 gennaio 2020 - Ravenna, Cronaca

80 sacchi di pellets venduti online e mai consegnati: la Polizia denuncia un 52enne per truffa

L’uomo è stato rintracciato tramite l’iban utilizzato per la transazione

La Polizia di Stato ha denunciato un 52enne campano per il reato di truffa. La vicenda sarebbe cominciata nel settembre del 2019 quando un cittadino ravennate avrebbe risposto a un annuncio pubblicato sulla piattaforma Marketplace di Facebook perché intenzionato ad acquistare una fornitura di 80 sacchi di pellets. Dopo gli accordi con il venditore, tenuti a mezzo telefono e WhatsApp, il ravennate ha effettuato il versamento della somma pattuita, pari a 540 euro, in favore di un codice IBAN che gli era stato indicato dall’inserzionista.

Trascorso inutilmente il tempo necessario per la ricezione di quanto acquistato, il compratore si è determinato a formalizzare, negli uffici della Questura di Ravenna, la denuncia-querela per la patita truffa. Sulla scorta di quanto dichiarato dall’acquirente, gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Ravenna sono risaliti all’intestatario del codice IBAN sul quale era stato effettuato il versamento della somma di euro 500 nonché intestatario dell’utenza telefonica utilizzata dall’inserzionista, risultato essere il 52enne campano che, gravato da analoghi precedenti penali e di Polizia, è stato quindi denunciato in stato di libertà per il reato di truffa.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.