1 febbraio 2020 - Ravenna, Sport

Derby salvezza a Imola per il Ravenna FC

I giallorossi sono reduci da 3 risultati utili consecutivi

Il paradosso della classifica recita che il Ravenna dopo aver inanellato 3 risultati utili consecutivi e blindato la porta è scivolato dentro la zona playout. Eppure i segnali dati dalla squadra di Foschi nelle ultime apparizioni sono stati più che incoraggianti, segno che a Imola, nel derby di questo sabato sera, i giallorossi saranno chiamati ad un ulteriore salto di qualità per portare a casa dei fondamentali punti salvezza contro una diretta concorrente. Muovere la classifica è e sarà il mantra da qui a fine stagione. Gli avversari, allenati dalla vecchia gloria giallorossa Atzori, vivono un buon momento di forma avendo centrato due vittorie nelle ultime quattro e scenderanno sicuramente in campo per tentare il sorpasso. I rossoblù saranno di certo diversi dalla squadra vista in autunno al Benelli, soprattutto in attacco dove si sono notevolmente rinforzati con Guidone e Ferretti. Ravenna che dal canto suo non è stato certo a guardare, anzi, il DS Sabbadini ha portato avanti un mercato attento ed efficace, mettendo a disposizione del mister giocatori che fin da subito hanno dimostrato di avere tanto da dare alla causa giallorossa. Sabato oltre a Sirri fermo ai box si dovrà rinunciare a Papa squalificato per un turno.

I precedenti al Galli in campionati professionistici recitano un bilancio lievemente a favore dei padroni di casa, 3 vittorie a 2 mentre in 4 occasioni le gare sono terminate in parità (2-2 nell’ultimo incontro della passata stagione).

Direttore di gara: Daniele Paterna (Teramo) Assistenti: Lorenzo Poma (Trapani), Rosario Antonio Grasso (Acireale)

Il pre partita 

Luciano Foschi nella conferenza stampa pre partita ha chiaro l’obbiettivo: “Dobbiamo continuare a crescere, a migliorare quanto stiamo facendo. La classifica non ci permette di distrarci, noi vogliamo venirne fuori e dobbiamo farlo gara dopo gara per salvarci il più presto possibile, senza guardare in faccia nessuno. Non dimentichiamo che domani giochiamo un derby, sappiamo che la nostra gente ci tiene e noi vogliamo dargli la gioia di potersi vantare di un risultato positivo. In qualche occasione quest’anno siamo riusciti a dargli questa soddisfazione e dobbiamo assolutamente continuare a farci valere.”

I Convocati

Portieri: 22 Matteo Cincilla (’94), 1 Andrea Spurio (’98)

Difensori: 11 Ermes Purro (’99), 5 Matteo Ronchi (’96), 17 Giacomo Nigretti (’99), 25 William Jidayi (’84), 19 Nebil Caidi (’88), 31 Eyob Zambataro (’98), 2 Davide Grassini (’00), 34 Cristian Cauz (’96)

Centrocampisti: 15 Michael D’Eramo (’99), 32 Filippo Lora (’93), 20 Eklu Shaka Mawuli (’98), 6 Lorenzo Gavioli (’00), 8 Carlo Martorelli (’99), 10 Alfonso Selleri (’86)

Attaccanti: 11 Simone Raffini (’96), 9 Manuel Nocciolini (’89), 26 Giuseppe Giovinco (’90), 18 Benjamin Mokulu (’89)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.