3 febbraio 2020 - Ravenna, Cultura

La storia siamo noi. Omaggio a “Fra Ravenna e il mare”

Viaggio semiserio tra storia e attualità

A 20 anni dalla pubblicazione “Fra Ravenna e il mare” e la sua gente

Tornano gli incontri, sempre molto partecipati, alla biblioteca Terzo Casadio e Porto Fuori parla di se stesso nella serata di giovedì 6 febbraio alle ore 20:30.

Lo fa attraverso la rilettura critica e un po’ leggera di “Fra Ravenna e il mare” Viaggio nella memoria di Porto Fuori

A discutere del libro, ad oltre vent’anni dalla pubblicazione, saranno l’autrice Patrizia Bianchetti con la ricercatrice e scrittrice Osiride Guerrini.

Dall’introduzione di Gabriele Albonetti allora Presidente della Provincia di Ravenna

“Il libro è uno studio attento che parte dalla documentazione sulle origini del luogo e che si articola lungo tutti i grandi passaggi storici, permettendo di aumentare le conoscenze di quello spazio geografico, sociale e culturale posto ‘tra Ravenna e il mare’. L’autrice si dimostra sempre molto attenta alla conferma data dalla documentazione scritta o all’arricchimento delle fonti tramite il corretto uso delle testimonianze e della documentazione orale.

Completa la pubblicazione la continua attenzione tenuta dall’autrice non solo alla ricostruzione dei fatti ma anche alla struttura economica o alle vicende sociali del territorio, favorendone il riconoscimento e l’identità. Un risultato che ha particolare importanza perché proprio la forza, che arriva da una maggiore conoscenza e accettazione delle proprie radici storiche e culturali, aumenta la capacità di confronto e l’apertura a tutto ciò che, appunto, sta oltre Ravenna e il mare”.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.