4 febbraio 2020 - Ravenna, Sport

I Campionati Nazionali Csi di Maratona e Mezza Maratona a Ravenna

L’ente di promozione sportiva ha ufficializzato la città bizantina come sede

Nazionale CSI individuale di Maratona e Mezza Maratona

Di campionato in campionato Ravenna è sempre tricolore. Anche quest’anno infatti la Maratona di Ravenna Città d’Arte sarà teatro dell’assegnazione di un titolo nazionale. L’evento in programma Domenica 8 Novembre 2020, con partenza da Via di Roma, sarà infatti valido per l’assegnazione del titolo Nazionale CSI individuale di Maratona e Mezza Maratona.

Il Centro Sportivo Italiano ha dunque indicato la città di Ravenna come sede ideale per il suo ultimo grande appuntamento del 2020 che chiuderà il calendario complessivo delle diverse competizioni nazionali lungo la penisola. Per Ravenna Runners Club, associazione che organizza la Maratona di Ravenna Città d’Arte, un'altra bella soddisfazione che consente di proseguire una serie davvero incredibile che ha reso la città tricolore nella seconda domenica di novembre già dal 2015.

Per Ravenna si tratta della quinta volta in sei anni, a testimonianza di come il costante e puntale impegno promozionale di Ravenna Runners Club, sia dentro i confini nazionali che all’estero, sta sortendo gli effetti sperati. In particolare, sul percorso della Maratona di Ravenna si è corso per il Tricolore Assoluto della Fidal, la Federazione Italiana di Atletica Leggera, già nel 2015 e nel 2018, mentre nel 2016 i runner si sono contesi il titolo Master. Nel 2019 poi, la stessa Fidal ha assegnato a Ravenna in un solo colpo sia i Campionati Italiani Assoluti che quelli Master.

Dunque anche nel 2020 sul traguardo di Via di Roma si assegneranno dei titoli tricolore. Per il CSI inoltre si tratta della prima volta nella quale sarà messo in palio anche la corona di campione e campionessa nella distanza della Mezza Maratona e in giornata si correrà anche per il Campionato Regionale. Un ulteriore punto d’orgoglio che coinvolge in questo caso anche il comitato territoriale del CSI Ravenna-Lugo, già coinvolto nel weekend della Maratona. Dal 2018 il CSI locale organizza e promuove, insieme a Ravenna Runners Club, «Correndo Senza Frontiere – Tutti Insieme», il progetto nato all’interno del ‘Coordinamento per l’attività motoria e sportiva adattata alla persona con disabilità intellettiva’ creato nel 2016 dal CSI di Ravenna e dalla Cooperativa Sociale “La Pieve”, rivolto ad atleti con disabilità per i quali è previsto, nella domenica della Maratona, un percorso di 3 km circa che permette loro di giungere sotto il traguardo e di sentirsi parte importante della manifestazione.

"È con estremo piacere che ospitiamo i Campionati Nazionali CSI – spiega Stefano Righini, presidente di Ravenna Runners Club – nell’evento del prossimo 8 Novembre. Anche questo rappresenta il segnale di una collaborazione sempre più ampia e che coinvolge in maniera fattiva tutti gli ambiti della società, compresi gli enti di promozione sportiva che rappresentano il fondamento dell’attività locale e sul territorio".

"Per il nostro comitato territoriale – dice invece Alessandro Bondi, presidente del CSI Ravenna-Lugo – è sempre un onore ospitare un evento nazionale e in questo caso lo è ancor di più perché inserito in un contenitore di livello mondiale. La base locale dove nasce e cresce l’attività quotidiana, vera radice di un ente di promozione sportiva, è fondamentale per offrire uno spettro sempre più ampio di manifestazioni di caratura nazionale e tutto ciò è possibile solo grazie alla collaborazione fra i diversi livelli dell’associazione. Ringrazio Ravenna Runners Club, società con la quale è un piacere collaborare, per questa opportunità che fornirà una bella vetrina a tutto il nostro movimento".

"La Maratona di Ravenna Città d’Arte è per noi un’assoluta “prima volta”. Nel ventaglio delle attività di risonanza nazionale che annualmente il CSI propone in tutta Italia, mancava. Era l’illustre assente, considerando che il CSI da 75 anni promuove l’atletica leggera in ogni angolo della penisola – spiega Renato Picciolo, Coordinatore Tecnico Nazionale dell’Attività Sportiva CSI –. Una “sperimentazione” che grazie alla sinergia con la FIDAL di questi ultimi anni, ha permesso il concretizzarsi della regina di tutte le corse".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.