12 febbraio 2020 - Ravenna, Cronaca

“Fibra ottica in zona stazione. Lavori a rischio di sicurezza dei pedoni”

La richiesta di Lista per Ravenna

Cantiere ritenuto non a norma con le leggi e potenzialmente pericoloso

Con le seguenti parole, Stefano Donati ed Elisa Frontini (Capigruppo di Lista per Ravenna nei Consigli territoriali del Centro urbano e della Darsena) chiedono al sindaco Michele de Pascale come in tenda procedere per mettere in sicurezza il cantiere per la posa della fibra ottica installato presso la stazione ferroviaria (sul lato di via Darsena) in quanto ritenuto non a norma con le leggi vigenti e dunque potenzialmente pericoloso per l’incolumità dei cittadini.

“Alessandro Garofalo, esperto di Lista per Ravenna per la sicurezza dell’ambiente urbano ha segnalato ai gruppi consiliari di questo Comune, con foto descrittiva (vedi l’allegato), la situazione di pericolosità del cantiere installato presso la stazione ferroviaria, sul lato di via Darsena, i cui lavori, effettuandosi la posa della fibra ottica, sono delimitati solamente con un nastro bianco-rosso.

La legge prescrive invece che la segnaletica di sicurezza dei lavori, degli scavi e dei cantieri stradali deve comprendere speciali accorgimenti a difesa dell’incolumità dei pedoni che vi transitano a fianco, quali barriere, parapetti, o altri tipi di recinzioni segnalate con luci rosse fisse e dispositivi rifrangenti.

Si chiede pertanto al sindaco se intende attivare gli uffici preposti alla gestione della viabilità e ai controlli sulla correttezza del suo stato affinché si produca al più presto la messa in sicurezza di tale cantiere al fine esposto”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.