21 febbraio 2020 - Ravenna, Economia & Lavoro

A Ravenna in 10 anni oltre 250 negozi in meno, il totale in Italia è -70mila

I risultati dell’analisi “Demografia d’impresa nelle città italiane" di Confcommercio

Non è un quadro positivo quello tracciato dall’analisi “Demografia d’impresa nelle città italiane" di Confcommercio. A livello nazionale si evidenzia una grave crisi dei negozi al dettaglio con sede fissa, in calo del 12,1% negli ultimi 10 anni. In pratica, dal 2008 al 2019 sono 70mila gli esercizi in meno in tutta Italia. “Un calo medio – spiega Confcommercio – che nasconde varie tendenze, come la forte diminuzione degli ambulanti (-14%) e l'aumento di alberghi, bar e ristoranti (+16,5%)”.

Per quanto riguarda Ravenna la situazione è anche peggiore, perché il calo arriva al -15,64%, con le aziende di commercio al dettaglio scese dalle 1620 del 2008 alle 1367 del 2019 (-253 attività). Il capoluogo romagnolo conferma invece anche il dato positivo per alberghi, bar e ristoranti, che crescono del 15,73% (da 1010 a 1169, +159).

Leggera controtendenza, invece, per quanto riguarda il centro storico, zona che a livello nazionale soffre di più (-14,3% contro l’11,3%), in particolare al Centro Sud (-15,3%). A Ravenna, delle 253 attività perse, 150 sono fuori dal centro (-18,36%), mentre 103 ne sono all’interno (-12,87%), comunque un dato tutt’altro che positivo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.