27 febbraio 2020 - Ravenna, Cronaca

Isola ecologica in piazza Andrea Costa: le precisazioni di Hera

“Il vero problema è il non corretto utilizzo da parte di alcuni fruitori”

Le precisazioni di Hera

In merito all’isola ecologica interrata di Piazza Costa oggetto di polemiche, riaperta nel dicembre scorso di fronte al Mercato Coperto di Ravenna, Hera desidera innanzitutto confermare che il vero problema è il non corretto utilizzo dell’isola ecologica interrata da parte di alcuni fruitori.

In particolare, alcuni utenti tendono ad utilizzare sacchi o scatoloni di cartone troppo grandi che, non entrando nelle bocche di carico (apribili sia attraverso un pulsante elettrico, sia manualmente mediante maniglia), bloccano il torrino di conferimento. Per questo motivo, d’accordo con l’Amministrazione comunale, si è deciso di ripetere l’attività di tutoraggio, già attivata in occasione della riapertura dell’infrastruttura, presidiata da un operatore di Hera.

Riguardo all’abbandono dei sacchi dei rifiuti, che oltre a provocare il degrado dell’ambiente e del territorio urbano è un reato sanzionabile per legge, in accordo con la Polizia Municipale sono stati individuati i responsabili, nei confronti dei quali è prevista un’adeguata sensibilizzazione.

Trattandosi di una delle vie principali del centro storico, la stazione ecologica interrata venne scelta assieme all’Amministrazione comunale in quanto soluzione originale e di minore impatto visivo rispetto ai cassonetti, ed è dotata di appositi allarmi, che consentono un intervento tempestivo in caso di malfunzionamento.

La stazione è curata in ogni minimo dettaglio: gli operatori ecologici Hera adibiti allo spazzamento manuale della zona, a inizio servizio mattutino e pomeridiano passano regolarmente a controllare il corretto funzionamento dei torrini dell’isola ecologica interrata e a rispristinare la situazione in caso di bisogno; qualora non fossero in grado di risolvere il problema, avvisano i tecnici dei servizi ambientali.

Stesso riguardo viene adottato per le frequenze di raccolta: l’Isola interrata a fianco dell’edicola viene infatti svuotata regolarmente 2 volte la settimana (generalmente il lunedì e venerdì), in modo da non risultare mai piena, stessa cosa vale per i cassonetti interrati per la plastica che vengono svuotati 2 volte al giorno (la mattina ed il pomeriggio), quelli per la raccolta di vetro/lattine e organico giornalmente, mentre il rifiuto indifferenziato e la carta/cartone vengono raccolti 2 volte la settimana.

Hera desidera infine ricordare che per segnalazioni ed informazioni, è sufficiente chiamare il servizio clienti Hera 800 999500, numero verde gratuito da fisso e cellulare, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 ed il sabato dalle 8 alle 18. Inoltre si può visitare il sito www.gruppohera.it  o utilizzare l’App Il Rifiutologo - scaricabile gratuitamente su www.ilrifiutologo.it e disponibile per iPhone/iPad e Android - per inviare segnalazioni ambientali: basta scattare una foto, la segnalazione è georeferenziata e permette ai servizi ambientali di Hera di ripristinare il decoro in tempi rapidi.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.