27 febbraio 2020 - Ravenna, Cronaca

Rapina aggravata nei confronti della madre, un 36enne finisce in carcere

Pregiudicato per favoreggiamento della prostituzione e spaccio

Polizia arresta un 36enne

La Polizia di Stato ha arrestato un 36enne residente nel ravennate, per i reati di favoreggiamento della prostituzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Dal 5 maggio 2019 beneficiava della misura dell’affidamento in prova al servizio sociale sino al maggio del 2023 concessagli dal Tribunale di Sorveglianza di Ancona dovendo scontare una condanna, passata in giudicato, per i reati di favoreggiamento della prostituzione e spaccio di sostanze stupefacenti

Nonostante il beneficio concessogli, il 36enne alcuni giorni fa si è reso responsabile di una rapina aggravata ai danni della madre che ha formalizzato regolare denuncia.

In ragione di ciò, venuti meno i requisiti per la prosecuzione dell’affidamento in prova, l’Ufficio di Sorveglianza di Bologna ne ha revocato il beneficio e disposto la carcerazione.

Ieri mattina gli investigatori della Squadra Mobile della Questura hanno dato esecuzione al provvedimento restrittivo nei confronti del 36enne che, dopo le formalità di legge, è stato ristretto alla Casa Circondariale di Ravenna.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.