6 maggio 2020 - Ravenna, Cronaca, Politica

“Anche il verde di scuole ed edifici pubblici soffre l’emergenza Coronavirus”

Interrogazione di Ancisi (LpR) al Sindaco di Ravenna, sulla condizione del verde di scuole ed edifici pubblici della città.

“Si ha ragione di ritenere – spiega Ancisi – che, da quando è stata dichiarata l’emergenza nazionale da coronavirus, il 31 gennaio scorso, il verde (alberi, piante, aiuole…) di cui dispongono gli edifici comunali e provinciali, in particolare le scuole, abbia sofferto di manutenzione e cura, con effetti di degrado e disordine, che il lungo tempo passato e il rifiorire, anche anticipato, della primavera hanno accentuato”.

Le richieste al Sindaco

“Dal primo maggio 2020 – segnala il capogruppo di LpR – è entrata in vigore la nuova ordinanza del sindaco cosiddetta ‘contro la zanzara tigre’, che tra l’altro impone (si suppone anche ai titolari degli immobili pubblici) di ‘tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce, da sterpi e da rifiuti di ogni genere’”.

Riguardo a questo Ancisi rivolge tre richieste al Sindaco:

  1. quali ragioni e impedimenti normativi, organizzativi o di altro giustificabile genere siano causa delle mancanze di cui sopra;
  2. se ritiene di commissionare alla propria struttura di supporto un rapporto, da elaborare entro un termine ragionevolmente determinato, sullo stato del verde esistente nei singoli immobili di proprietà comunale o provinciale: a cominciare ovviamente dalle scuole, delle quali si spera la riapertura e che comunque non hanno mai smesso di funzionare come uffici amministrativi e per il coordinamento e l’organizzazione, sia pure a distanza, delle attività formativo/didattiche;
  3. se ritiene allo stesso modo di commissionare la redazione di un piano di interventi a breve temine atti a risolvere ogni condizione di abbandono e di incuria del verde entro breve termine, secondo un cronoprogramma che dettagli, per ogni immobile, tempi certi di buon esito.

La richiesta è estesa anche agli immobili provinciali, "in quanto il sindaco, in tale veste, è anche presidente di tale ente".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.