30 aprile 2015 - Marina di Ravenna, Cronaca

A Marina l’inaugurazione del piazzale “Piloti del Porto”

Domenica 3 maggio

Sarà inaugurato domenica 3 maggio il piazzale “Piloti del Porto” di Marina di Ravenna con la presentazione di un’installazione artistica realizzata da Lilli Doriguzzi, in via Molo Dalmazia di fronte alla sede del Corpo Piloti del Porto (via Molo Dalmazia 101). L’appuntamento è organizzato dal Comune, in collaborazione con l’Associazione nazionale Marinai d’Italia, il Corpo Piloti del Porto, l’Autorità Portuale e la Capitaneria di Porto.

 

Interverranno: il sindaco Fabrizio Matteucci, Felicio Angrisano, comandante generale Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Galliano di Marco, presidente dell’Autorità Portuale, e Roberto Bunicci, capopilota del Porto di Ravenna.

“L’origine storica dei piloti è antichissima – spiega il Comune di Ravenna -. I Piloti sono più volte citati nella Bibbia (Cap. 27), mentre nell’evo antico al “Nauta” cui era affidata la conduzione nautica era raccomandato servirsi del “Proreta”, quando le difficoltà lo richiedevano. Nel medio Evo fiorirono discipline marittime in materia in molti Stati Europei, fissando responsabilità e compensi per il Pilota da parte del Capitano o dei Commercianti. Oggigiorno sono i consiglieri del Comandante nella manovra di ormeggio che sono tenuti ad espletare salvo diverso avviso del Comandante stesso. Fornisce tutte le informazioni utili al Comandante della nave per un accesso sicuro ai ristretti spazi portuali.

 

Al pari di una “carta parlante”, il Pilota suggerisce le rotte da seguire e lo assiste nella determinazione delle manovre da eseguire, ricevendo istruzioni da parte della Autorità Marittima e coordinando l’utilizzo dei servizi di rimorchio ed ormeggiatore. Grazie a tutto questo, i traffici risultano più snelli e sicuri, minimizzando i tempi di attesa delle navi che devono approdare e partire.

Nei porti, i Piloti sono buoni custodi e sentinelle più avanzate, operando nell’arco delle 24 ore, tutti i giorni dell’anno, in ogni condizioni meteomarina. Nella realtà Ravennate, alle difficoltà comuni, si aggiungono quelle locali. Condizioni di nebbia nei periodi invernali, mareggiate improvvise, forti correnti ed ovviamente le intrinseche difficoltà di un canale stretto e naturalmente soggetto ad interramento.

La nascita dell’attuale struttura – continua il Comune - risale al 28 marzo 1953, sebbene già a partire dal 1898 operava, pur con mezzi di fortuna, un c.d. “Pratico locale”, esperto conoscitore del luogo. Attualmente l’organico è composto da 14 Piloti, 5 conduttori e 3 amministrativi per una movimentazione complessiva di circa 8.500 movimenti di navi all’anno, che rendono il porto di Ravenna, porta d’accesso di rilevanza Europea, specie nei traffici commerciali di materie prime in bulk, quali prodotti cerealicoli, metallurgici ed inerti per realizzazioni ceramiche”.

 

Chi è Lilli Doriguzzi:

Lilli Doriguzzi vive e lavora a Venezia. Nel 1984 frequenta l’Art Student League di New York, l’anno seguente si laurea in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Urbino con una tesi sul cinema di Alain Robbe-Grillet; nel 1986 compie un viaggio intorno al mondo a bordo di un Mercantile; dal 1990 al 1991 frequenta l’Accademia di Belle Arti di Ravenna. Tra le ultime esposizioni si segnalano: 2014, Caleidoscopio, Marignana art, Venezia; 2013, Kaleidoscopìo, Light Box, Stanze del vetro, Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia; 2012, SpringLights4, Chiesa di Sant’Antonio, Cascia (collettiva); 2012, Ricomincio da te, Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Spazio Fantoni, Udine (Collettiva); 2011, Canal Grande-tavolo da gioco, Giochiamo con l’artista: Lilli Doriguzzi, performance sulla terrazza Marino Marini preceduta da una presentazione di G. Bianchi, Collezione Peggy Guggenheim, Venezia,15 settembre; 2011, Canal Grande-tavolo da gioco, opera presentata in occasione di L’arte libera la notte, Università Ca’ Foscari, 8 giugno,Venezia (collettiva).

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019