11 febbraio 2019 - Marina di Ravenna, Cronaca

Il Marina Bay oggetto di atti di vandalismo

Luca Rosetti (LpR): “mantenere il decoro delle strutture estive anche nel periodo invernale”

Arriva dal consigliere territoriale di Lista per Ravenna, Luca Rosetti, la denuncia della situazione di degrado in cui è stato abbandonato il Marina Bay di Marina di Ravenna. In attesa dell’inizio dei lavori in vista della nuova stagione, infatti, lo stabilimento balneare non sarebbe stato adeguatamente protetto, finendo per diventare oggetto di molti atti vandalici.

La segnalazione, giunta da alcuni residenti, è stata quindi resa pubblica da LpR, che parla di “situazioni diffuse di degrado dovute a parte della grande pavimentazione in legno dissestata o divelta, bagni esterni oggetto di atti vandalici, materiale vario accatastato alla rinfusa in un paio di zone”. Il pericolo maggiore è però “una parete in mattoni rovinata a terra, dove non è chiaro capire esattamente perché”.

“Il locale – prosegue Rosetti in una nota –, come ogni stabilimento balneare, è aperto al pubblico transito, per questo la proprietà o gestione, deve garantire sicurezza e decoro nell'area. Un più efficace servizio di prevenzione e protezione invernale aiuterebbe ad evitare questa ed altre situazioni spiacevoli”.

La richiesta avanzata da LpR agli enti preposti, in particolare modo all'Agenzia del Demanio, proprietaria dell'immobile e della concessione demaniale, è quella di effettuare celere verifica al fine di riportare la situazione alla normalità quanto prima, per “mantenere il decoro delle strutture estive anche nel periodo invernale”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.