30 luglio 2019 - Marina di Ravenna, Cronaca

Rubarono cibo e alcol al Despar di Marina: obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

Il fatto risale a novembre del 2018

Rubarono cibo e alcol al Despar di Marina: obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

La Polizia di Stato ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G., emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Ravenna, su conforme richiesta della Procura della Repubblica di Ravenna, nei confronti di un 21enne, un 20enne e un 23enne, tutti di nazionalità romena e gravati da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio perché gravemente indiziati, in concorso fra loro, del reato di furto aggravato continuato, commesso in danno del supermercato “DESPAR” sito a Marina di Ravenna (RA) da dove, nei giorni 14 e 16 novembre 2018, avevano asportato prodotti alimentari ed alcolici, per un valore di circa 350 euro.

L’intervento

In particolare, personale delle Volanti, intervenuto su richiesta della gerente dell’esercizio, acquisiva sul posto le dichiarazioni della parte offesa e le registrazioni dell’impianto di videosorveglianza del negozio che, unitamente al rinvenimento di due documenti d’identità rumeni abbandonati sul luogo del furto, hanno consentito di giungere all’identificazione degli autori del reato e raccogliere nei loro confronti gravi elementi probatori che hanno consentito all’A.G. inquirente di richiedere l’emissione della misura cautelare che è stata eseguita dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Ravenna.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.