21 aprile 2019 - Russi, Politica

Russi: Andrea Flamigni in risposta al comunicato della lista Cambia Ross sull'ordinanza antidegrado nelle città

Per il candidato di "Russi Libera e Sicura" i sindaci non hanno fatto nulla per prevenire il degrado

A poco più di un mese dalle elezioni Comunali a Russi, il tema della gestione della sicurezza del territorio si fa sentire.
“Arrampicarsi sugli specchi per sostenere teorie che esistono solo nella fantasia di chi è ideologicamente prevenuto può causare cadute rovinose".
La verità è rivoluzionaria, scriveva Gramsci, e capisco anche che la verità faccia male a chi mangia pane e pregiudizio tutti i giorni. 
E’ un dato di fatto che la stragrande maggioranza dei sindaci del Partito democratico, per ordine di scuderia o per incapacità ideologica, 
ha consentito che le proprie città, i propri territori, le frazioni fossero abbandonate a degrado e insicurezza. 
In Emilia Romagna in particolare. Le nostre province raggiungono tristi primati statistici. Ma, al di là dei numeri e delle statistiche, sono le cronache quotidiane che inquietano le nostre comunità”.

Lo afferma Andrea Flamigni, candidato sindaco per la lista civica Russi Libera e Sicura. 
“Cosa hanno fatto i sindaci della cosiddetta sinistra per prevenire il degrado sempre più visibile, la decrescente coesione sociale, 
il timore concreto di essere derubati e scippati, lo spaccio presso le scuole, le gang di giovani bulli?
La risposta è “NULLA”, non hanno fatto nulla. 
I sindaci Pd non vedono il degrado, chiudono gli occhi davanti allo spaccio, criticano ferocemente chi osa constatare il fenomeno della criminalità straniera.
E allora cosa deve fare un ministro? Lasciare allo sbando il territorio? Giusto ricorrere, dove serve, ai Prefetti, figure istituzionali e certamente rispettose delle regole democratiche. 
Scavalcare i sindaci? Certo che no, se i sindaci fanno il loro lavoro senza pregiudizi ideologici. 
Deriva autoritaria? Secondo molti è il Pd che ha intrapreso la strada molto pericolosa del pensiero unico del politicamente corretto, 
imponendo la censura verso chiunque la pensa diversamente. La gente è stanca della propaganda che non corrisponde mai alla realtà quotidiana.  Siamo noi a lanciare un allarme perché il Pd e la sinistra stanno usando tutti i mezzi, anche la più bieca disinformazione, per negare la libertà di pensiero e parola, per opprimere il diritto di esprimere idee diverse e alternative alle loro. Serve libertà in questo paese, libertà che il Pd e liste di sinistra, ci vogliono togliere”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.