8 agosto 2019 - Russi, Politica

Russi: Andrea Flamigni e le interpellanze: "Attendiamo di passare dalle parole ai fatti"

Sono sette le interpellanze presentate dalla lista Russi libera e sicura presentate in consiglio comunale

“Durante la seduta del Consiglio Comunale del 31 luglio scorso come Gruppo Consiliare di opposizione abbiamo presentato sette interpellanze riguardanti varie tematiche – esordisce Andrea Flamigni, Capogruppo Consiliare Russi Libera e Sicura –  Il Sindaco Valentina Palli e la Giunta hanno risposto in maniera positiva alle nostre interpellanze.”

Gli argomenti trattati e dibattuti da Andrea Flamigni, Giulia Maritozzi e Martino Mazzoli hanno riguardato svariati temi riguardanti Russi e le frazioni, in particolare Godo e San Pancrazio.  La prima interpellanza scaturisce dall’abbandono “selvaggio” dei rifiuti, oggetti di arredamento, sanitari ed altri rifiuti pericolosi. “L’installazione di fototrappole per contrastare il fenomeno dell’abbandono selvaggio – afferma Flamigni – è sicuramente uno strumento per arginare tale fenomeno. Occorre sicuramente anche sensibilizzare i cittadini sul corretto smaltimento di determinati oggetti e ausili.”

Si è trattato anche il tema della sicurezza dei bagnanti della piscina comunale. “Diversi cittadini in alcune fasce orarie, anche di relativo affollamento, ci hanno segnalato la presenza di un solo bagnino di salvamento che per coprire altre mansioni distoglie lo sguardo dallo specchio d’acqua. La piscina in questo periodo è frequentata da numerose mamme con bambini di 5/6 anni. L’attenta sorveglianza dello specchio d’acqua è fondamentale.”

Altro argomento di interpellanza presentata dal gruppo riguardava gli esiti degli incontri avuti dal Sindaco e dalla giunta con i vertici di Powercrop, l’igiene pubblica di Ravenna ed Arpae in merito al monitoraggio odorigeno delle esalazioni determinate dalle migliaia di tonnellate di cippatostoccate nei piazzali antistanti la centrale in attesa di essere bruciato.
“A preoccuparci maggiormente – sostiene Flamigni – oltre alle esalazioni odorigene, sono i prodotti rilasciati dalla fermentazione stessa del cippato. In letteratura scientifica è documentato che il cippato in fermentazione favorisce la proliferazione di muffe e funghi estremamente volatili che possono arrecare danni alle vie respiratorie sopratutto delle fasce più deboli, ovvero i bambini e gli anziani.” E’ stata posta l’attenzione e la piena disponibilità da parte del gruppo Russi Libera e Sicura a pieno supporto tecnico per la formazione di un Osservatorio ambientale con piene capacità tecniche e non politiche.

E’ stata inoltre interpellata la giunta sullo stato dell’arte delle possibili azioni del Sindaco e della giunta nei confronti dei proprietari dell‘”edificio sito in Via Trieste, fatiscente e potenzialmente pericoloso. Si è già provveduto al transennamento del marciapiede con obbligo di transito da parte dei pedoni sul lato opposto della strada – commenta Flamigni – non vorremmo che per incuria di cittadini privati si creassero situazioni di pericolo per i pedoni o per il traffico veicolare.”

Due interpellanze hanno riguardato la frazione di Godo per quanto riguarda il ripristino, in altre posizioni, delle panchine rimosse per la creazione della pista ciclabile. “Diversi cittadini, sopratutto anziani ma anche giovani madri – afferma Flamigni – ci hanno contattato per segnalarci il disservizio vissuto con l’eliminazione delle panchine. L’altra interpellanza – prosegue Flamigni – ci ha visto raccogliere le lamentele dei cittadini che vivono nelle zone limitrofe a Villa Ghigi in quanto diverse volte anno segnalato ai gestori che le emissioni acustiche oltre l’orario consentito arrecava loro disturbo sopratutto a chi deve recarsi al lavoro o lavora su turni. Certamente il nostro gruppo – conclude Flamigni – non è ostracista nei confronti di imprenditori che portano lavoro sul nostro territorio, ci siamo fatti portavoce del rispetto delle norme di buon vicinato.”

L’ultima interpellanza presentata dal consigliere Martino Mazzoli ha riguardato la frazione di San Pancrazio, nello specifico Via Silvestroni dove “sarebbe auspicabile migliorare la segnaletica stradale ed installare dei dissuasori di velocità in quanto sono presenti aree verdi frequentate da bambini. Il nostro operato dai banchi dell’opposizione – conclude Flamigni – è quello di portare avanti le idee e proposte del nostro programma elettorale, farci portavoce dei cittadini e monitorare con occhio critico l’operato della giunta. Ci possiamo ritenere in parte soddisfatti delle risposte ricevute dal Sindaco e dalla giunta ora attendiamo che si passi dalle parole ai fatti.”

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.