31 gennaio 2020 - Russi, Cultura

Russi: Magda Fabbri, una testimone nella comunità

Sabato 1 febbraio alle 15.30 presso il Centro Sociale Porta Nova la presentazione del libro “Cara Magda... grazie!!!” seguita dall'intitolazione della biblioteca del Centro a Magda Fabbri

Sabato 1 febbraio alle ore 15.30 il Centro Sociale Culturale “Porta Nova” di Russi, in via Aldo Moro 2/1, ospiterà l'incontro “Magda Fabbri, una testimone nella comunità”, promosso dallo stesso Centro socio-culturale insieme al Movimento dei Focolari e con il patrocinio del Comune e della Parrocchia di Russi.
Magda Fabbri (1925-2009) è stata una donna impegnata a tempo pieno al servizio della comunità parrocchiale e civile di Russi. Coniugata e madre di due figli, insieme all'attività educativa, quale docente di matematica e scienze nella locale scuola media, Magda Fabbri ha svolto diversi incarichi in parrocchia (catechista, ministro straordinario dell'Eucaristia, animatrice dei centri di ascolto) e nel movimento dei Focolari a cui aveva aderito alla fine degli anni '60. A livello sociale, la prof.ssa Fabbri nel 1988 è stata una delle fondatrici di “Porta Nova”, eletta nello stesso anno nel consiglio direttivo del centro sociale; nel 1993 è stata altresì una delle promotrici del locale Comitato per la Pace.
In occasione di tale incontro, Gabriella Lombardi, già collega di Magda Fabbri, presenterà il libro “Cara Magda... grazie!!!”, curato dalla locale comunità dei Focolari. All'incontro interverranno il Sindaco di Russi Valentina Palli, il parroco don Pietro Scalini e il presidente di “Porta Nova” Daniele Bolognesi. Porteranno infine la loro testimonianza: Donata Utili, Maria Giovanna De Pasquale e Verter Barnabè.
Al termine dell'incontro, a Magda Fabbri verrà intitolata la biblioteca del Centro Porta Nova.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.