24 marzo 2020 - Sanità

L’autocertificazione per uscire di casa: il nuovo modulo dopo il Decreto del 22 marzo

Necessario dichiarare di non essere positivi al Covid-19, mentre non è più possibile tornare alla propria residenza se si trova in un altro comune

Nuovo modulo di autocertificazione  

Covid-19. E’ stato pubblicato sul sito del Ministero dell’Interno un nuovo modulo di autocertificazione da compilare quando si esce di casa.  

Le informazioni richieste in quello precedente (ovvero le motivazioni dello spostamento che, ricordiamo, può essere effettuato solo per comprovati motivi di lavoro, assoluta urgenza, salute o necessità) rimangono, ma non è più consentito ritornare spostarsi dal proprio comune per tornare alla propria residenza (ovviamente, se questa si trova in un altro comune)

Il nuovo modello di autodichiarazioni in caso di spostamenti contiene una nuova voce con la quale l'interessato deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall'art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus "COVID-19".

Il nuovo modello prevede inoltre che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. In tal modo il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.