Nessun merito della regione

Anche il consigliere “Civici per la Provincia” Gianfranco Spadoni è intervenuto sulla revoca del blocco ai diesel euro 4. Nella nota diffusa alla stampa il consigliere provinciale di Civica Popolare sottolinea: “nessun merito della regione, hanno vinto i cittadini più deboli”.

Secondo Spadoni il dietrofront era nell’aria, “E su tale ritrattazione ha influito una fitta serie di cause, a  cominciare dalla sostanziale disapprovazione dello stesso Partito democratico e dal motivato dissenso di un vasto elenco di amministratori  appartenenti a quel partito, sino ad arrivare ad alcune forze  politiche locali, tra cui Lista per Ravenna, che attraverso una sorta di crociata hanno prodotto il risultato auspicato”.

“La vera vittoria, tuttavia, è stata raggiunta dai cittadini – prosegue il consigliere –, specie quelli con meno possibilità economiche, i quali alla fine  non vedranno soffocato il diritto al movimento e alla libertà.  I disagi erano evidenti soprattutto per le persone anziane, ma più in generale per i cittadini che non hanno scelta all’uso dell’auto propria o che non hanno disponibilità economiche per la sostituzione del veicolo in uso con modelli più recenti”.

In conclusione Spadoni sostiene: “L’impopolare provvedimento avrebbe potuto nuocere il presidente uscente e candidato alle prossime elezioni Regionali 2019 che aveva fatto letteralmente  terra bruciata sull’opinione pubblica e, non meno, sulla base del partito di cui fa parte lo stesso presidente. Da questa resa regionale emerge almeno il dato positivo di un impegno a mettere a disposizione maggiori risorse, seppure ancora insufficienti,  per favorire gli investimenti e la sostituzione di auto nuove”.