E’ solo l’ultima delle numerose violenze subite dalla donna per 9 anni

Divieto di avvicinamento 

Non si potrà più avvicinare alla vittima il 48enne ravennate gravemente indiziato del delitto di maltrattamenti in famiglia e reati connessi, ai danni della convivente, esposta a continue vessazioni verbali, percosse e lesioni.

Come riporta il Resto del Carlino, una donna è stata vittima di ripetute violenze, che si protraggono dal 2010, sia verbali che fisiche, da parte del compagno. 

Violenze negli anni

La donna avrebbe riportato, negli ultimi 9 anni, ecchimosi al volto, trauma commotivo e ferita lacero contusa, contusioni varie e frattura del quarto metatarso del piede. 

In ultimo, lo scorso 5 gennaio, l’uomo l’avrebbe aggredita nell’attività di proprietà, dove la donna lavora, fra l’altro non stipendiata.

In tale occasione, il 48enne l’avrebbe trascinata in strada, gettata nell’attiguo fosso-canale colmo di acqua e fango, incurante delle rigide temperature invernali.