Lo ha deciso la Corte d’Assise di Ravenna in seguito a un’istanza presentata dall’avvocato della famiglia della vittima

Nuovi sviluppi nel processo per l’omicidio Ballestri, assassinata il 16 settembre 2016, che lo scorso 22 giugno 2018 ha visto il dermatologo Matteo Cagnoni, marito della vittima, condannato all’ergastolo. In seguito a un’istanza presentata dall’avvocato della famiglia della vittima, la Corte d’Assise di Ravenna ha disposto il sequestro dei beni immobiliari dell’uomo, che è in attesa del processo d’appello dopo aver depositato il ricorso.

Come riporta l’edizione odierna del Resto del Carlino, la richiesta formulata dal legale della famiglia Ballestri è mirata a ottenere i 4,5 milioni di euro di risarcimenti provvisionali stabiliti con la condanna di primo grado.