L’operazione è della Squadra Mobile di Forlì che ha trovato più di due chili e mezzo di marijuana

Polizia di Stato: 3 arresti per spaccio di sostanze stupefacenti- la droga nascosta in una valigia nella camera matrimoniale

 

Nelle prime ore di ieri gli investigatori della Squadra Mobile di Forlì, con i colleghi di Ravenna hanno arrestato a Castel Bolognese tre persone, due fratelli di origine albanese, di 28 e 24 anni e la fidanzata rumena di quest’ultimo, una 28enne, ritenuti responsabili, in concorso, del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il personale della Polizia di Stato, nella tarda serata di ieri, 28 marzo ha predisposto un servizio di repressione al commercio di stupefacenti, avendo appreso della presenza di persone che, provenienti dal faentino, rifornivano di droga alcuni giovani assuntori del centro forlivese.

Durante il servizio di osservazione gli agenti hanno assistito ad una cessione di stupefacenti. Entrati in azione i poliziotti hanno costatato che i due fratelli avevano ceduto tre grammi di marijuana. Successivamente gli investigatori hanno deciso di intervenire, procedendo alla perquisizione nella loro abitazione, a Castel Bolognese.

Qui hanno rinvenuto, nascosta sotto il letto matrimoniale della fidanzata di uno dei due fratelli, una valigia contenente 2,7 kg di marijuana oltre a bilancini di precisione e materiale per il confezionamento della droga.

All’udienza di oggi il Tribunale di Ravenna dopo la convalida dell’arresto ha concesso i termini a difesa in attesa dell’udienza del 10 aprile. La donna è stata rimessa in libertà e i due uomini sottoposti all’obbligo di dimora e di presentarsi alla polizia giudiziaria per due volte alla settimana, con la prescrizione di non uscire dall’abitazione dalle 20 alle 7.