All’”Operazione alto impatto” hanno partecipato 10 pattuglie della Polizia Stradale e 10 della Polizia Locale di Ravenna

Sono scattati nella giornata di ieri, mercoledì 17, una serie di controlli effettuati dalla Polizia Stradale di Ravenna, con il prezioso contributo della Polizia Locale, all’interno del servizio “Operazione alto impatto”, finalizzato a garantire la sicurezza dei mezzi sui quali viaggiano gli studenti che vanno in gita scolastica.

In Piazza della Resistenza, nei pressi dell’autostazione e vicino alla Basilica di Classe gli agenti hanno verificato l’idoneità dei bus utilizzati dalle scolaresche, come la presenza di estintori, delle cassette di pronto soccorso e del regolare funzionamento delle uscite di emergenza. Particolare attenzione è stata data all’idoneità psicofisica degli autisti, verificando il rispetto dei tempi di guida e di riposo previsti, e sottoponendoli a test volti ad accertare l’eventuale assunzione di alcol e/o stupefacenti.

Al termine dell’operazione sono stati controllati 40 mezzi e altrettanti autisti e sono state rilevate 15 violazioni, in un caso è stato inoltre necessario sostituire un mezzo perché non idoneo alla circolazione.

Il commento 

“I controlli sul trasporto passeggeri e, soprattutto quelli destinati alla sicurezza delle gite scolastiche, sono un obiettivo primario per la Polizia Stradale – afferma il V.Q.A. dr.ssa Caterina Luperto, dirigente della Sezione Polizia Stradale di Ravenna -. Il Ministero dell’Interno ed il MIUR, con apposita circolare, hanno sensibilizzato gli istituti scolastici di ogni ordine e grado sulla delicatezza della tematica. Segnatamente, i singoli istituti scolastici sono stati invitati dal MIUR ad inoltrare alla Sezione Polizia Stradale competente per territorio la comunicazione inerente la programmazione del viaggio di istruzione, con indicazione del luogo, ora di partenza e destinazione. In questo modo la Sezione Polizia Stradale è in grado di procedere ad un controllo capillare sulle gite scolastiche sia in partenza che in itinere. I controlli, poi, a prescindere dalle comunicazioni delle scuole, vengono fatti anche d’iniziativa.

L’operazione alto impatto del 17 aprile ha registrato un prezioso partenariato tra Polizia Stradale e Polizia Locale di Ravenna, per il quale si ringrazia il Comandante Andrea Giacomini, che con la partecipazione delle sue pattuglie ha permesso un controllo a tappetto su quasi tutte le gite scolastiche in partenza e in arrivo nella città. L’obiettivo, d’altronde, è il medesimo: la sicurezza stradale degli studenti”.