C’è anche un’attività di commercializzazione all’ingrosso di alimenti etnici della provincia di Ravenna tra quelle sanzionate dai Carabinieri dei NAS di Bologna, che nell’ultimo mese hanno eseguito 70 controlli in esercizi di ristorazione etnica tra Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. L’attività in questione, del valore di 300mila euro, è stata sospesa.

Sono state 44 in totale le infrazioni amministrative contestate dai militari nei confronti di 20 titolari/legali rappresentanti, con il sequestro di oltre 200 kg di alimenti del valore superiore a 10mila euro. Nel corso dei controlli sono state comminate sanzioni per un importo pari a 45mila euro.