In città l’eroe lughese sarà ricordato mercoledì 19 giugno

Domenica 16 giugno il sindaco di Lugo Davide Ranalli ha partecipato alla commemorazione del Maggiore Francesco Baracca, svolta a Nervesa della Battaglia (Tv), dove l’asso degli assi dell’aviazione italiana morì il 19 giugno 1918.

“Ho partecipato con piacere a questo viaggio che ogni anno ci porta sulle tracce del nostro Francesco Baracca. Abbiamo ricordato un uomo che fu orgoglio dell’Italia nella tragica fase storica della Prima guerra mondiale e che continua ancora oggi a portare in alto il nome e il prestigio della nostra Lugo – sottolinea il sindaco Davide Ranalli -. Quest’anno ricorre, inoltre, un’altra importante ricorrenza: il centesimo anniversario della fondazione del Moto Club che porta proprio il nome di Francesco Baracca, una realtà molto importante della nostra città”

Il sindaco era partito sabato 15 giugno alla volta del Montello insieme al Moto Club Francesco Baracca in occasione della tradizionale “Cavalcata degli eroi”, che quest’anno ha coinvolto oltre 50 motociclisti.

A Lugo le celebrazioni per Francesco Baracca si svolgeranno mercoledì 19 giugno, in occasione del 101esimo anniversario dalla sua morte. Alle 10.30 inaugura al museo “Francesco Baracca” la mostra “I nostri avi al Museo Baracca”. In questa occasione l’Unuci Lugo e La Squadriglia del Grifo doneranno all’Amministrazione comunale, l’Albo d’Onore contenente le oltre tremila firme dei visitatori che dal 2 al 24 giugno 2018 hanno reso omaggio al sarcofago di Francesco Baracca nell’oratorio di Sant’Onofrio in Lugo, dove era ospitata anche la mostra fotografica sui funerali del 30 giugno 1918. Inoltre, alle 18.30 nella Chiesa del Suffragio sarà celebrata una Messa per ricordare Francesco Baracca, mentre alle 19 ci sarà lo schieramento dei labari sul monumento con la deposizione di corone d’alloro e il saluto della famiglia dell’eroe, del rappresentante dell’Aeronautica Militare e del sindaco di Lugo Davide Ranalli. Infine, alle 19.30 un corteo motociclistico renderà omaggio alla casa natale e alla tomba di Baracca.