La Polizia di Stato ha denunciato un56enne di nazionalità polacca e un24enne marocchino, entrambi residentei a Ravenna, per guida in stato di ebrezza.

Il primo intervento 

L’altra sera un equipaggio delle Volanti è intervenuto, su segnalazione pervenuta al 112 N.U.E., a Lido Adriano per un sinistro stradale. Sul posto gli agenti hanno verificato che il conducente di un’autovettura, dopo aver danneggiato un palo dell’illuminazione pubblica, aveva abbandonato l’auto. Contattata la proprietaria del mezzo i poliziotti hanno scoperto che lo stesso era in uso al marito, di anni 56, che lo aveva abbandonato dopo il sinistro per recarsi in ospedale.

Accertata la presenza dell’uomo al Pronto Soccorso, gli agenti hanno richiesto l’accertamento alcolemico/tossicologico che è risultato essere pari a 1,91 g/litro.Il 56enne è stato così denunciato a piede libero per il reato di guida in stato di ebrezza.

Il secondo episodio 

Qualche ora dopo un altro equipaggio delle Volanti ha proceduto al controllo di un veicolo in via Circonvallazione al Molino. Poiché il conducente evidenziava chiari elementi riconducibili all’assunzione di alcool, i poliziotti hanno sottoposto il conducente, un 24enne marocchino residente a Ravenna, ad accertamento etilometrico.

Le due prove, eseguite a distanza di tempo l’una dall’altra, hanno dato esito positivo pari rispettivamente a 1,47e 1,44 g/litro. Il giovane è stato pertanto condotto in Questura e denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza; allo stesso è stata ritirata la patente di guida, che sarà trasmessa alla Prefettura di Ravenna, mentre l’autovettura -risultata di proprietà di una terza persona- è stata sottoposta a fermo amministrativo.