Prosegue senza interruzione la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri, che ieri, martedì 25 giugno, nel corso di un servizio predisposto, hanno tratto in arresto un altro spacciatore.

In particolare i militari della Sezione Radiomobile hanno fatto delle perquisizioni domiciliari a soggetti gravati da precedenti penali in materia di stupefacenti. In seguito a tali accertamenti un 32enne tunisino, dimorante in prossimità dei lidi sud della città, è stato trovato in possesso di svariate dosi di marijuana, residui di cocaina, materiale per il taglio e confezionamento della sostanza: elementi che ne hanno ipotizzare l’attività di spaccio e trarre in arresto. Stamani dopo la convalida, il Giudice del Tribunale di Ravenna gli ha imposto gli arresti domiciliari in attesa della prossima udienza.