Zoli: “Siamo la terra dell’ospitalità e dell’accoglienza. Vi aspettiamo”

Tutto è tornato alla normalità

La città di Cervia si è dimostrata forte e reattiva dopo la tromba marina che ieri (mercoledì 10 luglio 2019) si è abbattuta su una zona di Milano Marittima e della pineta.

Subito, oltre 150 persone (tra volontari, forze dell’ordine, vigili del fuoco e polizia) si sono adoperate con grande impegno per rimettere tutto in ordine compiendo un vero e proprio miracolo.

Un grande miracolo compiuto anche dagli imprenditori direttamente coinvolti dal passaggio della tromba marina, e da quelli che hanno mandato rinforzi per aiutare chi aveva bisogno.

La località ha saputo reagire e in poche ore tutto è tornato alla normalità.

Milano Marittima il giorno dopo la tromba d'aria

Già da questa mattina i turisti passeggiano e prendono il sole nella nostra amata spiaggia, i bambini corrono e giocano con la sabbia, i bagnini di salvataggio vigilano sui numerosi turisti che si rinfrescano facendo un bagno. Tutto prosegue e continua all’insegna della stagione balneare di sempre.

È importante ribadire che le strutture ricettive sono completamente operative, pronte ad accogliere i turisti e a confermare le prenotazioni già avvenute.

Le parole del presidente Federalberghi Ascom Cervia Maurizio Zoli

Il presidente Federalberghi Ascom Cervia Maurizio Zoli ha dichiarato “Ringrazio le forze dell’ordine, l’amministrazione comunale, i volontari e tutti coloro che in queste ore si sono impegnati per riportare tutto alla normalità. Queste ore hanno dimostrato la tempra romagnola fatta di solidarietà, sorrisi, accoglienza e amore per la propria località. I nostri clienti sono già in spiaggia per godere di questa meravigliosa giornata di luglio e aspettiamo tutti coloro che vorranno passare i prossimi mesi estivi da noi”.

Leggi altro sulla tromba d’aria: