I Carabinieri della Compagnia di Ravenna nel tardo pomeriggio di lunedì hanno arrestato un 25enne di origini kosovare con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare una pattuglia della Stazione di Via Alberoni, impegnata quotidianamente nei servizi di controllo del territorio per infrenare il dilagante fenomeno dello spaccio e dell’uso di sostanze stupefacenti, ha notato il giovane straniero precorrere ripetutamente in auto le vie limitrofe alla stazione ferroviaria. I militari, non appena il ragazzo si è fermato per cedere una dose di cocaina a un 30enne, senza indugio l’hanno bloccato e, proseguendo nell’ispezione dell’autovettura, hanno rinvenuto altre 19 dosi, abilmente occultate, della stessa sostanza, pronta per essere ceduta.

Il pusher, regolare in Italia e incensurato, di fronte alle evidenze raccolte è stato tratto in arresto e nella mattinata di ieri, mercoledì 17 luglio, è comparso davanti al Giudice del Tribunale di Ravenna che ha convalidato l’arresto e gli ha applicato l’obbligo di dimora con permanenza notturna presso la propria abitazione in attesa della prossima udienza.