Muretti a protezione dell’abitato, ridefinizione della quota sommitale dell’argine esistente, realizzazione di dune artificiali e passerelle in legno

Inaugurata la nuova difesa dall’ingressione marina

Questa mattina, giovedì 1 agosto alle 9.30 in via Cadamosto, dietro al bagno Venere, a Lido di Classe, è stato inaugurato l’intervento, realizzato dal Comune con un investimento di 700mila euro (fondi Eni), di realizzazione di una nuova difesa dall’ingressione marina – muretti a protezione dell’abitato, ridefinizione della quota sommitale dell’argine esistente, realizzazione di dune artificiali e passerelle in legno.

Non è stata però un’inaugurazione “spensierata” in quanto vi è stata una protesta da parte di alcune persone le quali ritengono che le passerelle siano barriere architettoniche per disabili ed anziani.

All’inaugurazione è intervenuto il sindaco Michele de Pascale, con la partecipazione degli assessori all’Urbanistica Federica Del Conte, ai Lavori pubblici Roberto Fagnani, del responsabile del Servizio geologico Sergio Nannini e Lorenzo Ceccolini, in rappresentanza di Eni.