Il match termina per 70-76 in favore dei giallorossi guidati dell’esperienza degli italiani Marino e Sergio

Grandissimo quanto incredibile successo dell’OraSì Ravenna, che trionfa in trasferta nel sentitissimo derby a Forlì grazie all’esperienza dei suoi italiani Sergio e Marino. In una partita incredibile in cui gli ospiti prima volano a +11, poi vengono superati e staccati a -11, i giallorossi, già privi dell’infortunato Jurkatamm, hanno il merito di non mollare mai, ribaltando tutto nel finale dopo l’uscita di Thomas per 5 falli e chiudendo il match con un parziale di 0-15, da 70-61 al 70-76 finale.

La partita

Difese protagoniste in apertura, con Ravenna che si ritrova avanti per 0-2 dopo 2’. Un ottimo Thomas guida i suoi fino al 3-9, ma Forlì resta a contatto sull’11-13. La prima tripla del match di Treier vale l’11-16, ma i padroni di casa chiudono il primo quarto sotto solo di 3 sul 13-16. In avvio di secondo periodo si accende Marini e l’Unieuro trova il sorpasso sul 21-18. Le triple di Marino (25-25) e Potts (27-28) valgono pareggio e contro-sorpasso all’OraSì, che gioca bene soprattutto in difesa e allunga fino al 31-37 con cui le squadre tornano negli spogliatoi, con il canestro allo scadere di Chiumenti giustamente non convalidato.

Nel secondo tempo un’altra bomba di Marino regala il massimo vantaggio (+11) agli ospiti sul 31-42, ma Forlì reagisce e con la tripla di Marini torna in un attimo a -6 sul 36-42. Ravenna si blocca in attacco e si fa raggiungere e superare (48-47), con i padroni di casa che chiudono il terzo quarto con l’inerzia della partita in mano e 4 punti di vantaggio sul 57-53. Il quarto periodo di apre sullo stesso copione e Rush segna la tripla del 64-55. L’Unieuro raggiunge a sua volta la doppia cifra di vantaggio sul 66-55 poi, sul 66-59 a poco più di 5’ dalla fine, Thomas pesca il quinto fallo quando la sua protesta viene punita con il tecnico, e deve abbandonare la contesa. L’OraSì ha il merito di non darsi per vinta, mentre Forlì abbassa la tensione e paga carissimo, perché da 70-61 gli ospiti chiudono il match con un parziale di 0-15 che rovescia incredibilmente la partita. Sergio segna 2 bombe consecutive e sulla seconda trova anche il libero aggiuntivo (70-68), poi è Marino con un’altra tripla a firmare il sorpasso sul 70-71. Un tapin e 2 liberi di Chiumenti chiudono sostanzialmente tutto e Ravenna può festeggiare per una clamorosa vittoria per 70-76 nel derby.

Il tabellino

Unieuro Forlì – OraSì Ravenna 70-76 (13-16, 31-37, 57-53)

Forlì: Ndoja 2, Marini 20, Cinti ne, Watson 10, Dilas ne, Rush 8, Petrovic, Kitsing 2, Giachetti 11, Campori, Benvenuti 10, Bruttini 7. All.: Dell’Agnello

Ravenna: Farina ne, Potts 10, Jurkatamm ne, Thomas 14, Chiumenti 7, Zanetti 2, Marino 15, Treier 7, Venuto 3, Sergio 16, Bravi ne. All.: Cancellieri.