Laura Ginestretti ora al primo anno di Università facoltà di ingegneria biomedica, lo scorso anno si è diplomata allo Scientifico di Lugo con 100 e lode

Sono 26 i super studenti che domani a Roma riceveranno dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la medaglia di “Alfiere del Lavoro”, fra loro anche una ragazza di Bagnacavallo, Laura Ginestretti, che lo scorso anno si è diplomata al Liceo Scientifico di Lugo con 100 e lode. I 26 ragazzi che saranno premiati domani a Roma, sono stati selezionati su oltre 3000 studenti segnalati dai presidi di tutta Italia, hanno conseguito almeno la media dell’8 per i primi quattro anni della scuola superiore e hanno conseguito il 100 all’esame di maturità. Laura Ginestretti ha raggiunto una delle medie più alte, con il 9,81. Vive a Bagnacavallo con i genitori e un fratello di 7 anni ed ha già le idee chiare sul suo futuro: Aprire un’impresa nel campo biomedico per la produzione di organi artificiali. Attualmente è al primo anno di Università nella facoltà di Ingegneria biomedica al Politecnico di Milano. In un intervista su Uno Mattina di Rai1, Laura già a Roma per la cerimonia di domani, si dichiara “molto soddisfatta di questo premio. L’impegno alla fine premia, e i miei sforzi e sacrifici fatti fino ad ora ne sono valsi la pena. Dietro una media alta c’è tanto impegno, molte ore passate a studiare e molte uscite con gli amici saltate. Questo premio sarà per me uno stimolo, un punto di partenza che ti porta ad impegnarti sempre di più, lo vivo come un onore ma anche come una responsabilità a fare sempre del mio meglio”.

 I 26 alfieri saranno premiati dal Presidente Mattarella assieme ai 25 Cavalieri del Lavoro che vengono nominati ogni anno dal capo dello Stato il 2 giugno, a rimarcare la continuità dell’impegno nello studio e nella vita.